Dalla Finlandia all’IIS A. Guastaferro di San Benedetto, didattica innovativa per incentivare gli studenti

Presentato il MOF

Didattica laboratoriale, lavoro cooperativo e di gruppo, tutoring e peer to peer, riduzione delle lezioni frontali, didattica capovolta e lezioni all’aperto: questo e molto altro rientra nel MOF, Metodo Organizzativo Finlandese.

In Finlandia questo modello didattico nasce con la volontà di ridurre i divari territoriali tra le varie realtà scolastiche e le diverse regioni geografiche, e all’IIS “A. Guastaferro” si declina con il motto “far stare bene gli studenti a scuola”: questa è l’idea chiave che ha spinto la dirigente scolastica Marina Marziale ad aderire alla rete di istituti che promuovono il progetto, con capofila l’omnicomprensivo “Della Rovere” di Urbania.

La nuova didattica propone la compattazione oraria per offrire più tempo ai docenti per approfondire gli argomenti trattati e per consentire agli studenti di recuperare le lacune attraverso il lavoro a piccoli gruppi in laboratori creativi, realizzati con i fondi dei vari progetti legati al PNRR.
Obiettivo esplicito del Modello è quello di stimolare la motivazione, l’interesse e soprattutto aiutare i giovani a cogliere la bellezza e l’importanza della conoscenza e dell’acquisizione di uno spirito critico che gli permetta di capire e realizzare il loro progetto di vita.
La volontà è quella di rinnovare in maniera significativa la didattica, proponendo una scuola dinamica che analizza i bisogni educativi individuali di ciascun alunno e adotta metodi didattici inclusivi e nuovi che rispondano in modo efficace al cambiamento che la nostra società e il mondo dei giovani stanno vivendo.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS