Dalla finale persa a un nuovo inizio, Meschini: “Ripetersi sempre difficile, il Fossombrone è pronto”

Marco Meschini

ECCELLENZA – Il Ds blucerchiato verso l’esordio in campionato

Di quel 20 giugno al Carotti di Jesi resta solo una cicatrice che fatica a ricucirsi e che solo l’inizio del nuovo campionato può pian piano nascondere, ma allo stesso tempo “può considerarsi come un prosieguo del percorso di crescita che da due anni a questa parte sta portando il Fossombrone a giocarsi partite importanti: prima la vittoria della Coppa Italia regionale e poi la finalissima per la serie D. Quest’anno ci chi affronterà lo farà in maniera più conscia, questo ci inorgoglisce ma poi dovremo essere bravi noi in campo a confermarsi. Ed è sempre difficile, anche perché sarà un campionato totalmente diverso”.

Così il direttore sportivo blucerchiato, Marco Meschini, apre alla nuova settimana che coincide anche con l’esordio in campionato della Forsempronese nella tana del Marina. Proprio quel Marina che i ragazzi di Fucili hanno avuto modo di saggiare domenica scorsa in Coppa Italia. “E’ stata partita vera – sottolinea Meschini – prove generali per entrambe verso quello che sarà il debutto di domenica”.

La pressione non è di casa a Fossombrone che è pronta a vivere la nuova stagione con la consapevolezza di quanto buono fatto finora. “La squadra è cambiata. Sono partiti alcuni giocatori importanti, in parte siamo riusciti a rimpiazzarli in parte no essendoci l’aggiunta di un under nell’undici iniziale. Una situazione alla quale si sono dovute adattare un po’ tutte le squadre. La concentrazione e l’esperienza di un veterano non te la dà il giovane, la freschezza sì e quindi credo che vedremo qualche partita più spettacolare in chiave di risultato. Noi siamo consapevoli della nostra forza, i segnali di Marina sono incoraggianti anche per il carattere e la voglia visti in campo”.

 

Ti potrebbero interessare

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi