Dad è “Disagio a Distanza”, continuano le proteste degli studenti marchigiani

“La scuola è a scuola”: gli striscioni davanti al liceo scientifico e classico di Senigallia

di Marica Massaccesi

La didattica a distanza, o più comunemente “dad” è stata ridefinita “disagio a distanza“. “La scuola è a scuola” è quello che si legge nei striscioni e cartelli esposti da un collettivo di studenti davanti alle scuole superiori. E’ successo questa mattina presso il liceo scientifico “E. Medi” e il liceo classico “G. Perticari” di Senigallia, quando alcuni studenti e alcune studentesse hanno scioperato contro la didattica a distanza chiedendo il rientro a scuola in presenza e in sicurezza.

La protesta si è tenuta in collaborazione con il coordinamento studentesco Stop Dad Studenti Uniti del Comitato marchigiano di “Priorità alla scuola”. Gli studenti hanno espresso la volontà di ritornare a fare lezioni in aula perché stanchi dal punto di vista psico-fisico di seguire le lezioni davanti allo schermo del computer per ore.