Da Stramaccioni a Bucchi, tanti nomi sul tavolo in caso di esonero di Bertotto

Mister Stramaccioni

ASCOLI – La società sta valutando diverse opzioni: quasi sicuro il divorzio con l’attuale tecnico

Ore di lavoro per l’Ascoli Calcio sul fronte allenatore. Confermata la situazione accennata nel pomeriggio con i massimi dirigenti bianconeri che nel pomeriggio di domani dovrebbero confermare l’esonero di Valerio Bertotto da tecnico della squadra bianconera. Il club si è preso qualche ora di riflessione anche per chiudere con il possibile sostituto. Nel calderone dei possibili tecnici girano ad ora molti nomi, questo nel segnale che ancora gli accordi precisi non sono arrivati. Uno dei possibili nomi è quello di Cristian Bucchi, ex attaccante ascolano e già tecnico, tra le altre, del Perugia e della Maceratese. Un profilo molto gradito dalla società: non è escluso che il patron Pulcinelli possa fare lo sforzo economico in questo duro periodo di pandemia per accaparrarsi il tecnico. Nella lista molto forte anche Andrea Stramaccioni, ex allenatore di Inter, Udinese, Sparta Praga e Panathinaikos.

Cristian Bucchi

Un profilo molto positivo che potrebbe aiutare molto una squadra multilingue come quella ascolana, unito ad una certa esperienza internazionale di tutto rispetto. Ai lati di queste possibili opzioni anche Luigi Di Biagio (che sembra lontano), Zdenek Zeman (contattato anche la scorsa estate), Federico Coppitelli (sarebbe una nuova scommessa) e Roberto Breda. Infine, due possibili ritorni: Bepi Pillon, allenatore dei “diabolici”, che era stato vicino al tornare in bianconero lo scorso gennaio, oppure Davide Dionigi, ancora sotto contratto ma con possibilità di allenare in una squadra diversa grazie ad una deroga, contattato negli scorsi giorni dal club bianconero. Tante opzioni e meno di ventiquattro ore per capire chi sarà il prescelto per un Bertotto sempre più lontano dalla panchina ascolana.

Articoli più letti della settimana