Da Pagliari a Melchiorri, fino al laureato…Ricci: storie di ex condiscono il derby

SERIE C – Sabato Ancona-Recanatese. Indimenticabile Pesaresi, tuffo al cuore per Virgili, leopardiano per 13 anni. Il cigno di Treia è stato l’ultimo

Oltre all’importanza della posta in palio per la classifica, che vede la Recanatese per la prima volta davanti all’Ancona da quando frequenta il palcoscenico professionistico, ad accendere il derby di sabato (ore 18.30, al Del Conero) contribuiranno le motivazioni dei tanti ex presenti sulle due sponde. Al timone dei giallorossi non passa inosservata la presenza di Giovanni Pagliari e del vice Emanuele Pesaresi, in passato sulla panchina biancorossa. L’avventura dell’esperto timoniere durò ben poco nella stagione 2016/17, caratterizzata da gravi problemi societari: per l’esattezza dal 14 febbraio 2017, giorno in cui subentrò a Fabio Brini, al 16 marzo, data in cui rassegnò le dimissioni dopo appena 4 partite e 1 solo punto totalizzato.

Diverso il discorso per Pesaresi, anconetano doc, che ha lasciato ricordi indelebili in tre differenti momenti, di cui due da calciatore e uno da collaboratore di Marco Lelli nell’Anconitana che ripartì nel 2017/18 dall’inferno della Prima Categoria. Al centro della retroguardia della Recanatese gioca Luca Ricci, una laurea in Giurisprudenza, che collezionò 36 presenze e 1 rete in quell’Ancona edizione 2016/17 oberata di problemi che vide Pagliari transitare come meteora in panchina. L’ex più recente è ovviamente Federico Melchiorri, approdato nel corso dell’estate da una sponda all’altra dopo i 6 gol segnati in 17 gare con l’Ancona nella seconda parte dello scorso campionato che non gli furono sufficienti per il rinnovo contrattuale.

Sull’altro versante vivrà emozioni particolari uno dei componenti dello staff di Colavitto, il prof Alberto Virgili, che trascorse tredici anni (dal 2003 al 2016) in giallorosso ricoprendo gli incarichi di responsabile del settore giovanile e di preparatore atletico. Gli stimoli, in campo e fuori, non mancheranno a diversi protagonisti. Chi prevarrà sul proprio passato? In perfetto equilibrio i primi due campanili disputati nel professionismo che risalgono allo scorso campionato: 4-0 nell’ultima di andata per l’Ancona, ricambiato al ritorno dal sonante 4-0 per la Recanatese che celebrò la qualificazione ai playoff.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS