Da Cruz super, ma l’espulsione rovina tutto: Ninkovic segna d’intelligenza

Ninkovic firma il vantaggio bianconero

PAGELLE ASCOLI – Leali pecca di sicurezza, Padoin in ascesa: Brosco superlativo in difesa

di Mario La Rocca

Leali 5,5 – sull’autogol di Pucino potrebbe fare molto di più, anche dopo la traversa dell’Entella regala l’angolo dal quale nasce il gol del pari.

Pucino 6 – immune da colpe in occasione dell’autogol, spegne un paio di punti molto interessanti dell’Entella, è decisivo nella chiusura su Sala nella ripresa.

Brosco 6,5 – torna a far coppia con Valentini e mostra i muscoli contro l’attacco ligure, sovrasta G. De Luca in varie circostanze anche perché la differenza fisica si vede ad occhio nudo.

Valentini 6,5 – Buono il rientro dell’argentino dopo la papera col Pescara, sicuro e deciso quanto basta per arginare l’attacco ospite.

Padoin 6,5 – da compattezza al reparto difensivo, dalla sua parte attaccano con maggior frequenza ma riesce sempre ad arginare l’avversario. Nella ripresa regala un assist a Piccinocchi che sciupa clamorosamente.

Piccinocchi 6,5 – va ad intermittenza, soprattutto nel primo tempo, meglio centrale che mezzala, appoggia l’attacco e sfiora il gol del 3 a 1.

Troiano 6,5 – Zanetti vuole giocatori d’esperienza e lui risponde presente contro la sua ex squadra, va vicino al gol di testa ma anche questa volta trova in pieno il portiere, spende bene il giallo.

Cavion 6 – Si vede poco in avanti ma non si tira mai indietro, lotta e quando può gioca anche di fioretto.

Ninkovic 7 – Parlate, parlate… sembra voler dire col gesto delle mani, risponde col gol ed una buona prestazione alle critiche ricevute dopo Pescara, fortunato nel rimpallo ma la giocata di punta è intelligente.

Ardemagni 6,5 – Lo trovi da difensore aggiunto e quando esce da allenatore aggiunto, lotta su tutti i palloni, due occasioni in tutta la partita un gol ed una bella parata di Contini.

Da Cruz 6 – croce e delizia, sarebbe di gran lunga il migliore in campo se non fosse per l’espulsione, esagerata ma bisogna avere controllo in certe situazioni, non segna ma è decisivo in entrambe le marcature. Per il suo carattere ha giocato poco più della metà delle partite. Va regolato.

Scamacca 6 – entra e all’improvviso si ritrova da solo a fare reparto, lo fa anche bene portando l’Ascoli fuori dal guscio per tutta la parte finale del match.

Brlek 6 – meno brillante delle altre volte in fase offensiva, tira fuori le unghie perché capisce che c’è da difendere il risultato.

Gerbo 5,5 – da un giocatore fresco ci si aspetta più lucidità e precisione soprattutto su un contropiede dove sbaglia il passaggio decisivo a Scamacca.

Zanetti 6,5 – Si affida ai giocatori esperti e fa bene perché lo ripagano con una prova almeno caratteriale, a sprazzi si rivede anche il suo Ascoli, ma solo per pochi minuti.

Entella, il migliore Adorjan 7 – elegante, completo e con personalità, gioca da centrale colpisce la traversa e detta i tempi del gioco ligure, giocatore molto interessante.

Fourneau 4 – Nel primo tempo incide probabilmente a sfavore dei liguri, nei due gol bianconeri qualche dubbio sugli interventi di Da Cruz rimangono, ha ragione a non concedere il rigore a De Luca, esagera quando espelle Boscaglia. Nella ripresa cambia metodo e decide di punire ogni intervento col giallo decidendo di tirarlo fuori per ben 13 volte.

error: Contenuto protetto !!