Crisi idrica, il prefetto scrive a Piunti: “I cittadini non sprechino l’acqua”

La Ciip ha iniziato a sospendere l’erogazione notturna in alcuni Comuni

La Prefettura di Ascoli Piceno ha chiesto al sindaco Pasqualino Piunti di rinnovare l’invito alla popolazione di usare l’acqua pubblica con moderazione.

Come noto, la Ciip ha innalzato al livello di ‘Codice rosso – 3° stadio’ lo stato dell’emergenza idrica e ha iniziato a sospendere l’erogazione dell’acqua nelle ore notturne in alcuni Comuni.
La Prefettura ha dunque chiesto ai sindaci, in particolare quelli più popolosi come San Benedetto del Tronto, di rinnovare l’invito ai cittadini affinché l’uso della risorsa idrica sia rigorosamente limitato alle sole esigenze igienico-potabili. In particolare, si ricorda che è vietato utilizzare acqua potabile per innaffiare orti e giardini, cortili, lavare automezzi, pulire strade, marciapiedi, ecc. e che sono previste sanzioni per i trasgressori.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi