Crisi di maggioranza: rischia di saltare il Consiglio sul consolidato

I fondi per le mense scolastiche sono iscritti nel bilancio consolidato

A meno di un anno dall’elezione del sindaco Spazzafumo, la maggioranza sta precipitando in una crisi profonda. Oggi è il 21 settembre: il Consiglio comunale sul consolidato di bilancio va approvato entro il 30 del mese, ma ancora non sappiamo se verrà convocato. E i tempi si accorciano, perché la seduta va indetta cinque giorni prima della data in cui si deve svolgere. Pertanto deve essere convocata entro sabato 24 settembre, altrimenti salta l’assise del 29 settembre.

Se non dovesse svolgersi entro il 30 (o se venisse bocciato il consolidato), il Comune sarebbe in seria difficoltà per fare partire le mense scolastiche, la cui riapertura è stata fissata il 3 ottobre. I fondi per il personale delle mense e i servizi sono inseriti nel consolidato. Un evento di tale natura aprirebbe una crisi politico-amministrativa conclamata che si ripercuoterebbe sulla tenuta della giunta Spazzafumo.

Perché tanta incertezza? Perché sei consiglieri comunali, sono decisi a bocciare il consolidato di bilancio, in quanto dalle società controllate dal Comune è stata esclusa la Picenambiente. Tre consiglieri del gruppo Viva San Benedetto (Giorgio De Vecchis, Giselda Mancaniello, Barbara De Ascaniis) e tre di Rivoluzione Civica (Simone De Vecchi, Luciana Barlocci, Silvia Laghi) hanno scritto al segretario generale Stefano Zanieri chiedendo con risposta scritta se la dirigente Catia Talamonti potesse redigere la delibera sul bilancio partecipato. I dissidenti hanno prodotto documenti in merito  all’incompatibilità/conflitto di interessi ipotetici della dirigente, già presidente di Picenambiente. Il segretario non ha ancora risposto. E Spazzafumo non convoca le riunioni di maggioranza.

Si era parlato di ingresso in giunta di Lorenzo Marinangeli della Lega e Andrea Traini di Fratelli d’Italia per creare una nuova maggioranza senza i sei dissidenti, ma le trattative sono in stand by. Restando così le cose Spazzafumo non avrebbe i numeri per approvare il consolidato di bilancio. Da qui l’ipotesi di non indire il Consiglio comunale.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS