Cresce il numero di decessi, si cercano infermieri

Alla Ceci di Camerano si è arrivati al limite

“La situazione alla casa di Riposo “Ceci” di Camerano – fanno sapere con una nota i responsabili della struttura – resta ancora molto difficile. I positivi dall’inizio del focolaio, 20 giorni fa, sono saliti a 90, compresi gli ospiti deceduti. Gli ospiti ancora negativi sono 9. Purtroppo in questi ultimi 4 giorni ci sono stati altri due decessi di ospiti che si trovavano ricoverati in ospedale da qualche giorno. Il totale dei decessi dal 5 febbraio è salito a 7, dei quali 6 a causa covid-19. Abbiamo 25 ospiti in ospedale. Quasi una metà dei positivi non hanno ancora sintomi o ne hanno  lievi”.

 

“La situazione degli operatori è ormai stata recuperata grazie ad una quindicina di assunzioni,  relativamente al personale OSS ed Ausiliari, mentre permane un grande criticità relativamente al personale infermieristico. I medici dell’Usca di Loreto vengono puntualmente tutti i giorni a visitare gli ospiti covid positivi con maggiori sintomi, così come continua il contatto quotidiano con i medici di base. Purtroppo non è ancora arrivato il preannunciato aiuto degli infermieri militari. Il personale sta cercando di fare il massimo, ma la stanchezza si inizia a sentire,  ci auguriamo che nei prossimi giorni con il completo inserimento dei nuovi assunti si possa concedere qualche ora di riposo in più a chi in questi 20 giorni tanto si è speso ma purtroppo ancora non per gli infermieri”.

 

“Un saluto ai familiari, comprendiamo le vostre preoccupazioni, ci scusiamo se non riusciamo a rispondere adeguatamente alle vostre telefonate, ma la priorità è fare assistenza ai vostri cari, comunque continueremo ad informarvi giornalmente inviandovi i principali parametri misurati durante la giornata, per una corretta lettura potete rivolgervi al medico di base del vostro familiare.  Per quello che riguarda gli infermieri chi è interessato è pregato di inviare il curriculum a  fondazionececi@nuovasaiir.it o a info@casariposoceci.it. Ci rivolgiamo  anche a chi il lavoro da infermiere lo ha già: anche voi potete aiutarci, siamo disponibili ad instaurare  dei rapporti di lavoro per “prestazioni occasionali” presso la nostra struttura, al di fuori del vostro orario di lavoro. Per poter formalizzare questo tipo di collaborazione occorre il nulla osta del vostro datore di lavoro.  Abbiamo informato le principali strutture sanitare della zona,  in linea di massima hanno espresso una loro la disponibilità nell’aiutarci (cioè rilasciare il nulla osta), nel caso individuassimo infermieri disponibili a collaborare per qualche settimana con noi. Sarebbe un gran bel gesto di altruismo, con il giusto riconoscimento economico. Chi è interessato deve richiedere il nulla osta al proprio datore di lavoro specificando la motivazione e cortesemente inviare una mail a info@casariposoceci.it e fondazionececi@nuovasair.it”.

error: Contenuto protetto !!