Covid19 Civitanova, 160 richieste per i buoni spesa

 La procedura per presentare la domanda è consultabile e scaricabile dal sito del Comune

Sono circa 160 le persone che questa mattina hanno fatto richiesta al comune di Civitanova del sostegno previsto dall’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei ministri a titolo di solidarietà alimentare. Ieri, 31 marzo, la Giunta comunale ha approvato la delibera nella quale si sono stabiliti i criteri per questa prima fase di emergenza. I Servizi sociali hanno poi provveduto a pubblicare on line sulla rete civica i moduli, in modo da evitare l’afflusso agli sportelli. 80 richieste sono arrivare tramite email protocollata, ma una metà dei richiedenti si è recata di persona a Palazzo Sforza per ritirare il modulo già stampato da compilare.

Per evitare assembramenti, il Segretario generale Sergio Morosi ha chiesto la presenza all’ingresso di alcuni volontari della Protezione civile locale per poter garantire la distanza di sicurezza e ogni altra misura necessaria a protezione di chi attendeva il proprio turno per espletare le pratiche.

“Il nostro Comune già da oggi ha avviato quanto di propria competenza per accogliere le domande degli aventi diritto ai buoni – ha detto il sindaco Fabrizio Ciarapica. Tengo a ringraziare la dottoressa Antonella Castellucci che si è occupata delle pratiche in tempi celeri e tutti dipendenti del Servizi sociali da lei coordinati in questa emergenza. Una ottantina di persone si sono spostate da casa, ma ci auguriamo che domani ci sia meno afflusso e tutti possano avvalersi delle strumentazioni digitali o del numero telefonico per quanto necessario”.

Durante la mattinata il Sindaco Ciarapica ha ricevuto anche due donazioni da parte della Co.ge.vo che, tramite il presidente Carlo Barboni ha consegnato un assegno da destinare al gruppo della Protezione civile locale e da Luigi Paoletti della PL Color che ha donato materiale utile a chi è sul campo a fronteggiare l’emergenza.

CO.GE.VO. (consorzio gestione vongole) di Civitanova
Luigi Paoletti della ditta PL Color

Nelle rete civica si può scaricare l’atto deliberativo n. 79 del 31-03-20 e il modulo. Si ricorda che il Comune di Civitanova in questa prima fase riconoscerà il buono alimentare nelle seguenti misure: persone singole 100 euro; nucleo di 2 persone 150 euro; nucleo di 3 persone 200 euro; nucleo di 4 persone 250 euro; nucleo di 5 persone 300 euro; nucleo di più di 5 persone 350 euro; in presenza di uno o più minori da 0 a 3 anni 50 euro in più (50 euro per ogni nucleo).

Per ottenere i buoni, il richiedente dovrà dichiarare: di avere la residenza o il domicilio a Civitanova Marche o comunque trovarsi a Civitanova nell’impossibilità di tornare alla propria residenza in base ai provvedimenti per l’emergenza coronavirus; di non essere titolare di reddito di inclusione o reddito/pensione di cittadinanza, oppure di essere titolare di reddito di inclusione o reddito/pensione di cittadinanza d’ importo mensile pari o inferiore ad 300 euro; di non aver percepito nel mese di marzo 2020 contributi di qualsiasi natura da Enti pubblici o Enti del Terzo settore d’importo superiore ad 300 euro; di aver ridotto o sospeso l’attività lavorativa in proprio o in azienda a seguito dei provvedimenti adottati per l’emergenza coronavirus oppure di essere disoccupato alla data del 29 febbraio 2020 con stato di disoccupazione perdurante. Si dovrà dichiarare la composizione analitica del nucleo familiare di cui Si fa parte e che i componenti del nucleo a cui appartiene non hanno complessivamente risparmi o comunque disponibilità finanziarie superiori ad 6.000 euro.

Il Servizio Servizi Sociali si occuperà delle operazioni di raccolta delle richieste e per la formazione di uno o più elenchi di beneficiari dei citati buoni alimentari e dell’individuazione della ditta che stamperà i buoni alimentari. Per informazioni e chiarimenti si può telefonare al numero 0733 822285 dal lunedì al venerdì alle ore 9.30 alle ore 12.30.

La procedura per fare richiesta è consultabile e scaricabile dal sito del Comune e canali social – comune.civitanova.mc.it

Nel contempo il Comune ha deciso di creare un proprio Fondo di Solidarietà dove tutti possono fare donazioni a sostegno delle famiglie civitanovesi in difficoltà destinate all’emergenza alimentare ed alle emergenze legate alla malattia. Un’iniziativa che sarà comunicata anche attraverso manifesti che saranno veicolati tramite social e affissi in città. Le donazioni solidali potranno essere conferite al conto corrente Iban: IT 56 Y 03111 68874 000000017850 – Ubi Banca intestato a comune di Civitanova Marche, indicando come causale del versamento: Fondo di Solidarietà – Emergenza 2020.

Leggi anche….

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi