Covid: variante brasiliana in città, aumentano i controlli anti assembramento

Il sindaco di Cerreto d'Esi, David Grillini

Il sindaco Grillini: “Massima collaborazione tra tutte le realtà cittadine”

di Marica Massaccesi

Dopo la scoperta della variante brasiliana del covid-19, il Comune di Cerreto d’Esi ha valutato di adottare un’azione coordinata, assieme a forze dell’ordine, protezione civile, dirigente scolastico, coordinatrice delle residenze protette e l’Arciprete Parroco per bloccare il diffondersi del virus che risulta ad alto indice di contagiosità.

 

I Carabinieri della stazione di Cerreto d’Esi e la Polizia Locale hanno risposto positivamente alla richiesta del primo cittadino David Grillini di aumentare i controlli anti-assembramento, soprattutto nei luoghi a maggior rischio, mentre il Dirigente scolastico ha garantito la massima attenzione nell’osservare tutti i protocolli adottati per contrastare la pandemia. Ampia disponibilità a collaborare anche dalla coordinatrice delle strutture per l’attenzione nella gestione degli isolamenti post-ricoveri, mentre gli operatori continueranno ad indossare tutti i dispositivi di protezione individuale durante tutto il turno.

Anche il parroco Don Ferdinando ha condiviso la necessità di prevenire i potenziali rischi legati alla comparsa della variante, garantendo la consueta prudenza durante lo svolgimento delle funzioni, nel pieno rispetto dei protocolli. “Massima collaborazione tra tutte le realtà cittadine e la ferma volontà di coordinarsi – afferma il sindaco David Grillini – facendo squadra, affinché il potenziale rischio di questa variante sia gestito al meglio in maniera complessiva, lavorando con impegno nel percorso della prevenzione”.