Covid, vaccino ad anziani e personale della Residenza Santa Maria Goretti

(Foto Ansa)

Tra tre settimane avverrà il richiamo nelle struttura di Corinaldo

Prima dose del vaccino anti Covid-19, somministrata ieri pomeriggio, pomeriggio a tutti gli anziani e a tutto il personale della Residenza per Anziani S. Maria Goretti di Corinaldo: in tutto sono state somministrate 125 dosi; tra tre settimane avverrà il richiamo.

La distribuzione, fa sapere la struttura, “è avvenuta con il prezioso supporto di medici e infermieri dell’Asur, sotto l’accurata supervisione del Direttore del Distretto Sanitario di Senigallia Dott. Alessandro Marini; a coadiuvare i sanitari, il personale interno della Struttura”.
L’evento ha richiesto un’attenta e dettagliata organizzazione, tanto che i Responsabili della Struttura hanno partecipato anche a specifici momenti di formazione. “La scrupolosa preparazione, attenta in ogni particolare e impeccabile nell’approntare le necessarie pratiche burocratiche, – riferisce la Fondazione – ha permesso che la giornata si svolgesse senza intoppi e in perfetta armonia tra le figure professionali che sono intervenute nella vaccinazione”.

 

“Un grazie all’Asur per il lavoro svolto, l’efficienza nella somministrazione delle dosi ed il supporto. – conclude – Un riconoscimento sentito va riservato al Coordinatore di Struttura, Dott.ssa Virna Valori, per aver organizzato e condotto con estrema diligenza e competenza questo momento storico, che ricorderemo per molti anni”. Il ringraziamento va anche alla Responsabile del personale, Dott.ssa Nicoletta Catani, agli operatori “disponibili a collaborare per distribuire con efficienza il vaccino; e “a tutto il personale per aver aderito alla vaccinazione, nessuno si è tirato indietro”.

“Per celebrare l’occasione si è lasciato un segno: nel giardino, creata un’aiuola a forma di primula – conclude la Fondazione – per richiamare il logo ministeriale della campagna vaccinale; l’ornamento è composto da tante primule quante sono state le dosi di vaccino somministrate nella Residenza; un fiore dedicato ad ogni anziano e ad ogni operatore”.

(Ansa)

Articoli più letti della settimana