Covid, promessa del nuoto marchigiano muore a 17 anni

Il giovane non era vaccinato

E’ morto il ragazzo di 17 anni, della provincia di Macerata, ricoverato nel reparto di terapia intensiva di Torrette a causa del Covid. Il giovane, promessa del nuoto marchigiano, non vaccinato, aveva contratto il virus durante le vacanze natalizie (leggi).

Si trovava nel nosocomio dorico dallo scorso 2 gennaio. Le sue condizioni, da subito apparse critiche, sono peggiorate inesorabilmente fino alla morte.

Aggiornamento:
Emanuelle Alessandro Pandele, 17enne di Montecassiano, soffriva di una grave patologia e per questo non si era potuto vaccinare. Quando è arrivato al pronto soccorso di Macerata le sue condizioni di salute erano già critiche a causa della patologia che lo affliggeva poi, sottoposto a tampone, si è scoperta la sua positività al Covid. Trasferito a Torrette, nonostante gli sforzi dei medici, il cuore del 17enne ha smesso di battere.

“Nella giornata odierna è venuto a mancare Emanuelle Alessandro Pandele, diciassettenne fino allo scorso anno tesserato per il Centro Nuoto Macerata, che da alcuni giorni era ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Torrette di Ancona. – scrive in un post di cordoglio la Fin Marche – Emanuelle Alessandro Pandele aveva interrotto gli allenamenti durante la scorsa stagione. Il Comitato regionale Marche si stringe intorno alla famiglia del ragazzo in questo difficile momento, partecipando al dolore di quanti lo conoscevano meglio o lo avevano semplicemente incontrato, in vasca per gli allenamenti o in occasione delle gare”.

NOTIZIE DALLA PROVINCIA

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS