Covid nelle scuole fermane: come cambia la quarantena per i compagni di classe di un positivo

Il punto dell’Area Vasta 4

Per quanto riguarda la gestione dei casi di quarantena, con particolare riferimento alle scuole, il Dipartimento di prevenzione dell’Area Vasta 4 sta adottando, per i contatti stretti di casi positivi al Covid-19, l’isolamento di 14 giorni senza sottoporre gli utenti a tampone. Se nel corso del periodo di isolamento le persone in quarantena avvertono sintomi compatibili con il Covid-19, debbono avvertire tempestivamente il Dipartimento di prevenzione o il proprio medico curante per essere sottoposti a test molecolare. In caso contrario, è sufficiente rispettare il periodo di quarantena, al termine del quale possono tornare a scuola e riprendere la normale attività.

 

Una scelta che è stata adottata dopo la circolare emanata dal Ministero della salute la scorsa settimana, che ha previsto l’isolamento di 14 giorni, o in alternativa quello abbreviato a 10 giorni, previo tampone negativo.
“Il tampone andrebbe effettuato comunque dal decimo giorno e, se consideriamo il tempo necessario per processare l’esame ed effettuare la conseguente comunicazione agli interessati, ci si avvicinerebbe comunque ai 14 giorni – spiega il direttore d’Area Vasta, Licio Livini – Ecco perchè si è optato per questa soluzione. Ricordo invece, a tutte le persone in attesa di tampone che sono entrate a stretto contatto con casi positivi, che debbono mantenere l’isolamento fino ad esito negativo del test”.

L’Area Vasta comunica infine, visto che si sono verificati casi di utenti che si sono recati al Diagnostic drive test di via Leti per richiedere di sottoporsi a tampone senza appuntamento, che possono effettuare il test solo le persone che, tramite Dipartimento di prevenzione o richiesta del medico curante, hanno ricevuto appuntamento e sono state inserite nell’elenco giornaliero delle persone da sottoporre all’esame.


Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia