Covid, Marche in zona bianca: l’annuncio di Acquaroli

Nuove regole e addio al coprifuoco

Finalmente anche le Marche si tingono di bianco. L’annuncio arriva dal Governatore Francesco Acquaroli a margine della consueta cabina di regia.

“Per la terza settimana consecutiva la nostra regione registra numeri del contagio da zona bianca. – scrive su Facebook – Sono infatti scesi a 11,9 i nuovi positivi settimanali ogni 100.000 abitanti, il che ci conferma, come avevamo preannunciato, che da lunedì saremo finalmente in zona bianca“.

Da lunedì 21 giugno, dunque, nuove disposizioni, decisamente meno rigide rispetto a quelle che ci hanno accompagnato nell’ultimo anno e addio al coprifuoco.
Meno restrizioni nei ristoranti pur restando l’obbligo della mascherina, almeno per ora, e il divieto di assembramento. Nello specifico, in questa zona i bar, i ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande al loro interno, senza limiti orari.

Sono consentite senza restrizioni anche la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio, che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. Le nuove regole prevedono che in zona bianca all’aperto non ci siano limiti di persone ai tavoli (tra i quali deve esserci comunque il distanziamento di un metro), mentre nei bar e nei ristoranti al chiuso potranno sedere allo stesso tavolo massimo sei persone salvo che siano tutti conviventi. Resta invece il divieto di assembramento e l’obbligo di mascherina, sia all’aperto sia al chiuso.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana