Covid, incinta e senza vaccino: effettuato il cesareo, 30enne ancora grave

Bimbo nato pre termine sta bene

È stata trasferita dalla Rianimazione Pediatrica dell’Ospedale Salesi di Ancona al reparto di Clinica di Rianimazione dell’Ospedale regionale di Torrette, in seguito ad un peggioramento del quadro clinico, la mamma 30enne non vaccinata, affetta da polmonite interstiziale bilaterale da Covid, che ieri ha dato alla luce un bambino con taglio cesareo, alla 32/a settimana di gestazione.

Le condizioni della donna, di origine straniera e proveniente dall’Abruzzo, già molto critiche, nella serata di ieri si sono ulteriormente aggravate ed è stato deciso di trasferirla presso il nosocomio regionale, nel caso in cui si fosse resa necessaria la ventilazione extracorporea Ecmo, al momento non praticata.

I sanitari hanno provveduto alla pronazione della donna, per cercare di migliorare l’ossigenazione, compromessa da una severa insufficienza respiratoria. Il quadro nel corso delle ore si è stabilizzato, ma le condizioni restano gravissime, la donna è in coma farmacologico ed in prognosi riservata. Il bambino, nato pre-termine, di circa 1 kg di peso, sta bene e resta ricoverato nella terapia intensiva neonatale dell’Ospedale Salesi.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana