Covid e scuola, sindaco Mancinelli: “No chiusura generalizzata”

“Resta confermata la didattica in presenza, fatti salvi i casi di focolai specifici e circoscritti”

“Sulla base dei dati epidemiologici del fine settimana, che hanno determinato la necessità di adottare conseguenti misure restrittive da parte della Regione Marche in merito ad una serie di Comuni (dalla fascia gialla a quella arancione), non si configura al momento la necessità di una chiusura generalizzata delle scuole di Ancona“. Lo ha comunicato il Sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, durante la seduta del Consiglio comunale di oggi pomeriggio, puntualizzando che “nei Comuni sopra o attorno la soglia 250 (incidenza di 250 casi Covid ogni 100mila abitanti, Ancona è soglia 268), come da dpcm e indicazioni Iis si applica la didattica a distanza per le scuole medie superiori mentre per tutte le altre scuole resta confermata la didattica in presenza, fatti salvi i casi di focolai specifici e circoscritti“.

Poi il primo cittadino, sempre in merito alla scuola, ha rilasciato un video sul suo profilo social di facebbok. “I dati in nostro possesso  – scrive Mancinelli – non sono da sottovalutare ma al momento non ci danno la spinta necessaria per la chiusura delle scuole medie e quelle elementari. Fare la didattica a distanza è senza dubbio la strada più semplice da percorrere per venire a capo di questa situazione, ma andremo a creare una serie di problemi sia alle famiglie che agli stessi alunni. In accordo con l’Asur abbiamo deciso di mettere in quarantena solo quelle classi dove si sono avuti dei casi di positività. Dobbiamo risolvere sempre con l’Asur assieme agli altri Comuni la questione legata al trascorrere del tempo tra le prime segnalazioni e l’effettuazione dei tamponi che a volte richiedono dei giorni. L’Asur ci deve dare un protocollo da attuare in questo lasso di tempo. In giornata avremo assieme ad altri comuni un incontro come Anci proprio con l’Asur per avere indicazioni in materia”.

Per quanto riguarda il territorio comunale, a titolo precauzionale il Dipartimento Prevenzione Asur ha stabilito “da oggi fino al 5 marzo la chiusura delle scuole di Sappanico e la messa in quarantena di alcune classi della scuola di Montesicuro e del complesso di via del Conero. Ad oggi – ha sottolineato il Sindaco – come confermato dalle autorità sanitarie non si rende necessaria alcuna chiusura generalizzata”. Nel sottoscrivere l’importanza di una regia comune (“no fai da te”), in stretto collegamento con la Regione Marche, riguardo alle misure da adottare da parte dei singoli Comuni rispetto alla situazione epidemiologica, il sindaco Mancinelli ha riferito ai consiglieri i livelli di incidenza Covid delle province marchigiane: Ancona 304, Ascoli Piceno 81, Fermo 100, Macerata 150 e Pesaro Urbino 128.