Covid: cambi di colore in base ai ricoveri, vacciniamoci per evitare nuove chiusure

Green pass, dosi minime per ottenerlo e zone gialle con la revisione dei parametri per l’assegnazione di regole, misure e divieti più stringenti in caso di rischio Coronavirus. Questi i tre temi sul tavolo del governo, che saranno discussi a breve nel corso della cabina di regia dell’esecutivo. Incontro che non è stato ancora convocato e che dovrebbe tenersi mercoledì mattina insieme a un Consiglio dei ministri.

Si andrà in zona gialla se l’occupazione delle terapie intensive è superiore al 5% dei posti letto a disposizione e se quella dei reparti ordinari supera il 10%. Sarebbe questa l’ipotesi alla quale si sta lavorando per rivedere i parametri del monitoraggio con il quale vengono attribuite le fasce di colore alle regioni. Dunque, la cabina di regia non terrà più conto dei contagi sul numero di abitanti ma assumeraggio maggiore rilievo i ricoveri.

Fondamentele il ruolo della campagna vaccinale per evitare di tornare alla situazione dello scorso ottobre e scongiurare la minaccia di un’eventuale chiusura con tanto di coprifuoco. Superata la soglia del 50% di vaccinati over 12 in Italia; un italiano su due di quelli vaccinabili ha completato il ciclo con entrambe le dosi. Secondo quanto emerge dal report del governo, gli italiani immunizzati sono 27.311.228, pari al 50,57% della popolazione over 12.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana