Countdown per Biumor con un nuovo philoshow dedicato all’umorismo

Venerdì 24 Novembre al teatro Vaccaj di Tolentino il Galà

Inizia il conto alla rovescia a Tolentino per la 32esima Biennale d’arte umoristica il 23 e 24 Novembre. Gli occhi sono puntati sulla serata di Gala di venerdì quando saranno annunciati i vincitori del premio “Città di Tolentino” e quello alla caricatura “Luigi Mari” che hanno partecipato al concorso. Opere arrivate da tutto il mondo con oltre 2000 lavori e 741 artisti.

Per l’occasione in collaborazione con Popsophia il festival ha ideato un philoshow dedicato all’umorismo dal titolo “Ridere e filosofare“. La comicità e le sue sfumature, dai grandi classici della risata all’italiana fino ai fumetti dove “il comico” diventa addirittura un personaggio, come in Watchmen. E poi ancora nella musica e in quelle canzonette un po’ demenziali, ma avanguardiste, “le canzoni intelligenti” di Cochi e Renato e quelle degli Skiantos, ma anche i riferimenti della cultura classica e della letteratura citando Umberto Eco e il suo “Il nome della rosa” dove il pericolo poteva arrivare da un libro, quello sul “riso” della Poetica di Aristotele.

E’ un viaggio nelle larghe vie della risata, ma anche nei vicoli dell’umorismo malinconico il philoshow prodotto da Popsophia, realizzato per Biumor 2023 a Tolentino. Al teatro Vaccaj, alle 21.30 un grande spettacolo di musica e filosofia, fra suggestioni che arrivano dalle forme del pensiero contemporaneo come musica, serie tv, cinema. Curato da Lucrezia Ercoli e con la regia di Riccardo Minnucci e la presenza della band Factory il philoshow sull’umorismo è dedicato al fenomeno della risata, quella che arriva sguaiata, ma anche quella che ci fa sorridere perché innesca il pensiero. In scaletta eseguite live dalla band Factory i brani del panorama musicale più ironico degli ultimi 50 anni: da Cochi e Renato alle canzoni demenziali di Elio e le Storie tese, dagli Skiantos a Rino Gaetano. E poi ancora la figura di Joker e quella del ragionier Ugo Fantozzi”, maschera comico tragica della classe media. E poi un omaggio a Friends, a poche settimane dalla scomparsa di Matthew Perry, il Chandler della sitcom americana. L’ingresso è libero

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS