Cossu: “Ancona Matelica in crescita, regalerà soddisfazioni alla tifoseria”

Alessandro Cossu

SERIE C – L’ex direttore generale di Sangiustese e Porto Sant’Elpidio ha seguito da vicino i biancorossi: “Dalla gara con Montevarchi la squadra ha fatto passi da gigante”

“L’Ancona Matelica è in crescita, si inizia a vedere quello che vuole il tecnico Colavitto in mezzo al campo. Questa è una squadra che potrebbe regalare tante soddisfazioni alla tifoseria”. A parlare è Alessandro Cossu, ex direttore generale della Sangiustese presente domenica pomeriggio al Del Conero.

“Dall’inizio della stagione ho avuto modo di vedere la gara di Coppa Italia contro il Montevarchi, la partita di Pescara e quella di domenica contro l’Olbia. In questi primi tre impegni della stagione ho visto la squadra di Colavitto in continua crescita, in mezzo al campo si comincia a vedere quello che vuole il mister nei vari automatismi. Quella costruita da Francesco Micciola è una squadra di qualità allenata da un tecnico bravo e preparato com’è Colavitto. Rispetto allo scorso anno, e questo non dobbiamo dimenticarlo, la squadra è stata totalmente rinnovata, in difesa alcuni meccanismi si devono ancora perfezionare stesso discorso per il centrocampo e il reparto offensivo dove è rimasto Moretti. A partire dalla gara di Coppa Italia vinta contro il Montevarchi la squadra ha fatto passi da gigante, ma secondo il mio punto di vista ci sono ancora ampi margini di miglioramento”.

Quanto potrebbe aiutare in questo percorso il pubblico di Ancona? “Giocare di fronte ad una tifoseria come quella del capoluogo di regione non può che accendere passione ed entusiasmo anche nella testa dei giocatori. Il progetto è vincente, peraltro portato avanti da una società dove non manca la voglia di fare bene e legarsi al territorio. In questo contesto la tifoseria potrebbe rivestire un ruolo di primo piano, la squadra dovrà crescere cosa che avverrà peraltro in un ambiente positivo dove non mancano figure di primo piano come il presidente Mauro Canil, il Direttore Generale Roberta Nocelli oltre al Direttore Sportivo Francesco Micciola e il tecnico Gianluca Colavitto, questi ultimi un lusso per questa categoria”.

Tornando alla squadra, dove può arrivare secondo lei questa Ancona Matelica? “Si è sempre parlato del mantenimento della categoria com’è giusto che sia, ma questa è una squadra destinata a crescere darà del filo da torcere a tutti e soprattutto potrà contare su ampi margini di miglioramento. Non dimentichiamo, come ho già detto, che la rosa per buona parte è totalmente rinnovata e che è stata fatta una sola amichevole precampionato prima dell’inizio della stagione. I giocatori stanno assimilando quello che vuole Colavitto, mi sembra di vedere il Matelica dello scorso anno. Come se non bastasse c’è l’incredibile mole di lavoro fatta dalla società nel momento in cui ha deciso a metà giugno di portare la Lega Pro nel capoluogo di regione”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana