Coronavirus Marche, campanello d’allarme: c’è un ricoverato in terapia intensiva

Non accadeva dal 10 giugno scorso

Era dallo scorso 10 giugno, più di un mese fa, che le terapie intensive degli ospedali  marchigiani erano vuote. Oggi invece, 15 luglio, il Gores ha reso noto che c’è un positivo ricoverato a Pesaro.

Un piccolo campanello d’allarme che non deve creare clamore o grosse preoccupazioni, ma allo stesso tempo deve portar a ragionare che dall’emergenza sanitaria non si è del tutto usciti.

 


Articoli più letti della settimana