Cordoglio per la prematura scomparsa di Alessandro Cecilioni

SENIGALLIA – Dopo 8 anni di malattia, lascia la moglia Fausta e i figli Rosy e Lorenzo

Alessandro Cecilioni, il 54enne di Senigallia malato di tumore al cervello si è spento in una clinica tedesca dove si era recato qualche settimana fa grazie a quanto racimolato dalla raccolta fondi avviata dalla sua famiglia.

Per lui tutta la città si era mobilitata e il 26 marzo era stato organizzato “Un Concerto per la Vita” al teatro La Fenice di Senigallia per continuare la raccolta fondi. Purtroppo però, Alessandro ha perso la sua lotta durata per ben 8 anni.

A dare la triste notizie è stata la famiglia del 54enne attraverso un post su Facebook: “Stanotte Alessandro ci ha lasciati. Sembrerebbe una storia come tante ma non lo è. Alessandro ha combattuto contro la sua malattia per otto anni, con l’aiuto della famiglia, è arrivato fin qui. Ogni speranza sembrava persa, ma si è lottato fino all’ultimo perché si erano aperte delle possibilità concrete, ma era una lotta contro il tempo. Non si è mollato mai perché è finita solo quando è finita, non prima; perché la vita è tanto preziosa e non si può, non si deve mollare, mai! Oggi il dolore è tanto, pur essendo preparati ad ogni evenienza, ma Alessandro ci insegna che proprio lui ha fatto il possibile, vivendo intensamente questo difficile momento della sua vita”. Alessandro lascia la moglie Fausta e i figli Rosy e Lorenzo.

Il post continua con i ringraziamenti della famiglia a chi è stato vicino ad Alessandro e a tutta la solidarietà ricevuta dai cittadini di Senigallia. Inoltre, annunciano che il concerto previsto per il 26 marzo si farà “perché questo era quello che voleva Alessandro. Il ricavato del concerto sarà devoluto in parte per sostenere le tante spese sostenute dalla famiglia Cecilioni e in parte alla ricerca con lo scopo che qualcun altro, dopo Alessandro, possa avere delle speranze in più di poter vivere la propria vita, i propri affetti più a lungo di quanto non sia accaduto in questa storia”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS