Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Controlli antidroga della Questura a Macerata: nei guai un macedone e un nigeriano

img

I due giovani sono stati fermati e perquisiti in via Marchetti

Sempre assidui i controlli in provincia di Macerata, tesi al contrasto dei fenomeni legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, così come disposto dal Questore Antonio Pignataro. Anche nel pomeriggio di martedì sono stati effettuati servizi nel capoluogo con l’impiego di numerosi agenti sia in uniforme che in borghese. Nel corso di uno di questi, verso le 17 in via Marchetti, sono stati individuati due giovani i cui movimenti, al fine di verificare eventuali contatti nella zona, sono stati seguiti per alcuni minuti da agenti della Squadra Mobile diretti e coordinati dalla dottoressa Maria Raffaella Abbate.

Improvvisamente gli agenti hanno deciso di intervenire, coadiuvati anche da personale della “Volante”, quando i due, alla vista della Polizia, hanno tentato di defilarsi. Subito raggiunti, sono stati identificati e sottoposti a perquisizione. All’interno delle tasche dei pantaloni di uno dei due, un 25enne originario della Macedonia residente in provincia, è stato rinvenuto un flaconcino del tipo usato nelle strutture Sert per la somministrazione di metadone, vuoto e senza etichetta. Anche l’altro ragazzo, 22 anni, originario della Nigeria e residente in provincia di Ancona, aveva con sè un flaconcino simile al precedente contenente liquido per circa un quarto della capacità, presumibilmente metadone, con una etichetta riportante il nominativo dell’altro ragazzo che evidentemente lo aveva ceduto all’amico. La sostanza è stata sottoposta a sequestro mentre il giovane di origini macedoni che ha dichiarato di essere in cura al Sert, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il giovane che deteneva la sostanza invece, è stato segnalato alla locale Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti. Sono in corso ulteriori indagini al fine di verificare la provenienza della sostanza rinvenuta.



  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content