Contram, il futuro inizia oggi: inaugurato il nuovo autobus elettrico – FOTO e VIDEO

Collegherà le aree Sae con i servizi della città

Il futuro inizia oggi. E’ questo lo slogan con il quale la Contram Spa ha deciso di fare un ulteriore passo avanti verso la mobilità sempre più sostenibile senza però dimenticare l’importante funzione sociale. Oggi presso la sede di Camerino è stato presentato il primo autobus elettrico della Regione Marche che collegherà le aree SAE di Camerino con servizi della città e la prima ciclostazione di e-bike sharing con 12 stalli permetterà ai fruitori di spostarsi da una parte all’altra della città in pieno rispetto ambientale.

“Questa è soltanto la prima di una serie di iniziative che la Contram Spa di Camerino porterà avanti per aumentare i servizi disponibili alla popolazione del territorio montano dell’alto maceratese” ha detto il presidente Stefano Belardinelli in apertura di assemblea. Durante la presentazoone sono intervenuti il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui, l’assessore regionale ai trasporti Angelo Sciapichetti e il Presidente dell’Unione Montana Marca di Camerino Alessandro Gentilucci.

Soprattutto il primo cittadino camerte ha tenuto a sottolineare l’importanza dello slogan “Il futuro inizia oggi”. “Futuro non è sinonimo di ripartire. Ripartire significa che un qualcosa è stato interrotto. Contram invece, soprattutto nelle difficoltà, si è resa protagonista incrementando i propri servizi e oggi ha mosso un enorme passo avanti in termini di mobilità e sostenibilità creando un servizio unico e di vitale importanza per il territorio”.

Dopo i saluti in sala assemblea, con la partecipazione anche di numerosi studenti dell’I.T.T.S. “Divini” di San Severino Marche, si è proseguita la mattinata nel piazzale Contram con l’inaugurazione ufficiale dell’autobus elettrico E60 e della ciclostazione, con un giro dei presenti sul nuovissimo mezzo urbano (lungo 6 metri, a pianale ribassato ribassato e un posto per disabili costruito per girare a zero emissioni anche nelle strade più strette. L’ autobus ha la possibilità di portare fino a 34 passeggeri, disponendo di una grande maneggevolezza e un’ottima autonomia) e con la consegna delle carte elettroniche ai ragazzi per l’utilizzo delle bici elettriche.

Questo sistema di sharing eco-mobility a Camerino rappresenta un’integrazione intermodale tra i sistemi di mobilità classica su gomma e la mobilità lenta mediante l’utilizzo di biciclette a pedalata assistita che agevoleranno i suoi cittadini e i suoi studenti per nella loro quotidianità che è stata fortemente provata e cambiata dopo gli eventi sismici del 26 e 30 ottobre 2016.

Contram nell’ambito delle sue finalità statutarie vuole porre le basi per realizzare un sistema che sia cucito addosso alla città di Camerino, ai suoi cittadini e ai suoi studenti per agevolarli nella loro quotidianità che è stata fortemente provata e cambiata dopo gli eventi sismici del 26 e 30 ottobre 2016, migliorando i servizi, la vivibilità dell’entroterra e così sostenere e promuovere il territorio.

 

[Best_Wordpress_Gallery id=”154″ gal_title=”Contram, autobus elettrico”]

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS