Continua l’ascesa della Biagio Nazzaro

PROMOZIONE – Terza vittoria di fila per i ragazzi di Pazzaglia

Prosegue l’ascesa della Biagio Nazzaro che inanella il terzo successo nelle ultime quattro uscite completando la risalita dai bassifondi. Si ferma la Fermignanese che scivola fuori dalla zona playout. Privo dell’infortunato Cecchetti, il tecnico rossoblù Pazzaglia conferma il classe 2004 Petoku in mediana e rispolvera al centro dell’attacco Pieralisi, supportato da Coppari con Agostinelli e Borocci a spingere sulle corsie esterne. In panchina si rivede Montagnoli, acquisto eccellente del mercato di dicembre mai utilizzato a causa di un problema muscolare. Il mister laniero Teodori punta sulla fisicità di Fraternali e Patarchi in difesa e sulle incursioni di Cusimano a centrocampo, mentre Izzo sorregge il peso offensivo. La Biagio si rende subito pericolosa con l’affondo di Pieralisi che non inquadra il bersaglio da posizione invitante. Il vantaggio è mancato anche da Marengo che si divora una nitida opportunità dopo la splendida azione sulla sinistra di Marasca. Il primo squillo della Fermignanese proviene dal tentativo dal limite di Cusimano, alto di poco. Nel finale del primo tempo Pieralisi aggira la retroguardia avversaria, ma non Cappuccini che gli chiude lo specchio della porta. La ripresa si apre con l’affondo di Agostinelli, il cui fendente trova di nuovo pronto il numero uno biancazzurro. Il vantaggio chiaravallese viene autografato dal difensore Ortolani che assesta la deviazione vincente in mischia dopo la corta respinta di Cappuccini su Pieralisi. Il pareggio è sventato da Marasca, che salva sulla linea di porta, e mancato da Izzo che timbra una clamorosa traversa in mischia. In contropiede la Biagio sfiora il raddoppio con Agostinelli, sul quale Cappuccini risponde presente, e lo trova in pieno recupero con il neoentrato Giacconi.

BIAGIO NAZZARO FERMIGNANESE 2-0

BIAGIO NAZZARO: Tomba, Terranova (35’pt Pacenti)(43’st Giacconi), Marasca, Brocani, Ortolani, Petoku, Agostinelli, Marengo (34’st Rossini), Pieralisi (28’st Montagnoli), Coppari (43’st Indelicato), Borocci. (A disp. Lanari, Domenichetti, Mozzoni, Cavaliere). All. Pazzaglia.

FERMIGNANESE: Cappuccini, Labate, Masullo, Cleri (15’st Loberti), Fraternali, Patarchi (15’st Gori), Garota (15’st Volpini), Cusimano, Izzo (31’st Agostini), Bozzi, Di Simoni (15’st Mariotti). (A disp. Gualazzi, Lucciarini, De Santis, Orciari). All. Teodori.

ARBITRO: Cacchiarelli di San Benedetto del Tronto.

RETI: 12’st Ortolani, 47’st Giacconi.

NOTE: espulso al 43’st Gualazzi (dalla panchina); ammoniti Brocani, Di Simoni, Patarchi, Marengo, Coppari, mister Teodori e Rossini.

Con la sesta rete di Bartolini in sei partite dal suo arrivo il Gabicce Gradara trova la terza vittoria di fila battendo il Barbara per 2-1 e consolidando la sua posizione nei playoff agganciando al terzo posto Sant’Orso e Portuali. Resta nei guai il. Barbara, alla seconda sconfitta della gestione Profili. Nel primo tempo partita combattuta con i gialloblù pericolosi nelle ripartenze e con un buon presidio del centrocampo al cospetto di un avversario che, senza Pierri e Giunchetti sulle fasce, non ha la solita velocità d’azione e fatica a creare superiorità numerica. All’11’ vantaggio del Gabicce Gradara: Bartolini serve un assist per Mani il cui preciso diagonale pressato da un avversario non perdona Minardi. Al 15′ tiro centrale di Domini parato dal portiere. Al 18′ in ripartenza, con il Gabicce Gradara sbilanciato, Giuliani dalla trequarti sinistra serve in orizzontale Brunori, lasciato libero, che con una precisa conclusione da oltre venti metri mette la palla nell’angolino alla destra di Renzetti: 1-1. Al 35′ occasione per il Gabicce Gradara: Grandicelli lanciato a rete si allunga troppo la palla e il portiere in uscita si salva. Al 43′ punizione di Domini, il portiere in tuffo devia in angolo alla sua sinistra. Nel finale contropiede del Barbara con Sabbatini che non vede Zigrossi in solitudine sul fronte opposto e l’azione sfuma. Nella ripresa avvio di marca ospite. Al 3’ il portiere Renzetti salva con i piedi su un contropiede che sorprende nuovamente il Gabicce Gradara. Al 6’ Giuliani in area serve Brunori che sulla destra calcia sull’esterno della rete. La partita resta viva e in equilibrio che si rompe al 25′: palla filtrante di Mani a Domini il quale viene atterrato in area. È rigore che Bartolini non sbaglia. Nel finale Mani serve Capi in profondità e Minardi salva sui piedi dell’attaccante.

GABICCE GRADARA – BARBARA 2-1

GABICCE GRADARA: Renzetti, Lepri (20’st Pierri), Gabrielli, Domini (49’st Montebelli),Varrella, Tombari, Betti, Morini (20’st Capi), Bartolini, Mani (49’st Donati), Grandicelli. (A disp. Mussoni, Finotti, Magi, Ulloa). All. Vergoni.

BARBARA: Minardi, Paradisi, Gregorini, Morsucci (36’st Rossini), Zigrossi, Tamburini, Fronzi (21’st Giorgetti), Cardinali, Giuliani, Brunori (45’st Mancini), Sabbatini (43’st Tiriboco). (A disp. Santarelli, Sanviti, Nacciarriti, Moschini). All. Profili.

ARBITRO: Bardi di Macerata

RETI: 11’ pt Mani, 18’pt Brunori, 27’st Bartolini su rigore.

NOTE: Espulso al 40’st Zigrossi. Ammoniti: Bartolini, Domini, Tamburini, Renzetti, Brunori, Grandicelli, Zigrossi, Minardi, Mani.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS