Conte, sedici stagioni e un grandissimo dolore: “Da capitano voglio chiedere scusa”

PROMOZIONE – Il centrocampista della Futura 96 dopo l’amaro verdetto della retrocessione ai playout: “Per sette anni abbiamo difeso la categoria, società fatta da persone eccezionali”

Sedici anni con gli stessi colori addosso. Tante soddisfazioni, ma adesso un grandissimo dolore. La Futura 96 è retrocessa dalla Promozione alla Prima Categoria perdendo il playout a Corridonia e capitan Francesco Conte ha scritto un lungo post sui suoi social per cercare di manifestare tutto il suo stato d’animo, che è anche quello dell’ambiente.

“Nei giorni successivi fa ancora più male, quando ti metti a pensare e a metabolizzare ciò che è stato allora realizzi che è tutto vero e fai pure fatica ad esternare il dolore che ti logora dentro – si è letto dal centrocampista classe ’86 -. E’ stato un anno lungo e intenso, costituito da continui ostacoli e ripetute cadute, a volte ci siamo rialzati ma la maggior parte siamo rimasti a terra inermi incassando solo i colpi degli avversari. L’ avventura in questa categoria è iniziata sette anni fa, guadagnammo la Promozione partendo dalla Seconda Categoria con due anni di continue vittorie e sacrifici”.

“In tutto questo tempo l’abbiamo sempre onorata dimostrando a tutti che questa società meritava questa categoria e che non ci si trovava per caso. In questi sette anni chiunque è passato da queste parti ha contribuito a far sì che questa società rimanesse a questo livello perché è il posto che gli compete, ma purtroppo quest’anno non è stato così, non siamo stati all’altezza di garantire ciò seppur abbiamo lottato, sudato, pianto, gioito, fatto sacrifici: tutto questo non è bastato lo stesso. Da capitano di questa squadra non posso far altro che chiedere scusa a questa società fatta da persone eccezionali e che danno la loro vita ogni giorno per questi colori”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS