Conte blinda l’Italia: “Nuove misure restrittive per evitare terza ondata”

Il Premier Conte

Il discorso del Premier alla nazione

Il Premier Conte ha parlato alla Nazione alle 20,20 andando a spiegare il nuovo Dpcm che sarà in vigore in tutta Italia da domani 4 dicembre al 15 gennaio. Le misure maggiori di restrizione, come ampiamente anticipato, riguardano il divieto di spostamento dal proprio comune nei giorni 25, 26 e 1 gennaio.

“Continueremo ad utilizzare il sistema delle zone rosse, arancioni e gialle – dice Conte – Le misure che adottiamo sono proporzionate e adeguate al rischio effettivo del territorio. Nel giro di un mese abbiamo abbassato la curva dei contagi. Tra un paio di settimane è possibile ipotizzare che tutte le regioni saranno in zona gialla. Stiamo evitando lockdown generalizzato che sarebbe enormemente penalizzante. C’è un aspetto che non ci permette di abbassare la guardia: non possiamo permetterci nuova impennata di contagio. Costretti a introdurre nuove misure dal 21 dicembre al 6 gennaio. La strada per uscire dalla pandemia è lunga e dobbiamo scongiurare terza ondata“.

Dal 21 dicembre al 6 gennaio vietati tutti gli spostamenti tra regioni. Per Capodanno il coprifuoco sarà esteso fino alle 7. Nelle scuole superiori la didattica in presenza riprenderà dal 7 gennaio.