Condannato per stupro rompe il braccialetto elettronico e scappa: l’incubo delle vittime

L’uomo è evaso dai domiciliari. Ha due condanne per violenza e maltrattamenti

Condannato due volte per violenza sessuale e maltrattamenti ad una pena di 10 anni e 4 mesi, confermati in appello, è fuggito dagli arresti domiciliari una settimana fa, rompendo il braccialetto elettronico. Ora a vivere nell’incubo di ritrovarselo davanti sono le due donne che lo avevano denunciato e mandato con davanti al Tribunale di Pesaro. Federico Marcelli, 49 anni, pesarese, ex barista, era ai domiciliari presso l’abitazione della madre, in attesa della sentenza della Cassazione. La notizia è riportata sulle pagine di Pesaro del Resto del Carlino.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS