Comunali Civitanova, Paglialunga inizia in salita

Presentata la candidatura a Sindaco

di Aldo Caporaletti

Mirella Paglialunga, 66 anni, ex dirigente scolastica, ha presentato ieri mattina, sotto i
portici della Delegazione di Civitanova Alta, la propria candidatura a sindaco per le Comunali
2022. Secondo una regia ben congegnata, nessuno dei leader delle liste che la sostengono era al suo fianco (per intenderci: Silenzi, Corvatta, Gismondi), ma le seconde linee. Tutte a ripetere in coro il mantra della “candidatura di tutti”, mentre è notizia diffusa che la Paglialunga è vicina al Pd.

Francesco Micucci, ex consigliere regionale in panchina (probabile capolista Pd) si spinge
ad affermare, in cerca di originalità, che quella della Paglialunga è l’unica “candidatura proposta”,
mentre le altre sono “autocandidature”. Quando è noto che quella del sindaco Ciarapica è stata a
lungo discussa dalla coalizione (troppo secondo il centrosinistra). Mentre sia la Squadroni che
Morgoni erano espressione, inizialmente, di liste civiche e non potevano essere proposti altri.
Non è mancata una gaffe politica clamorosa della Paglialunga (in una conferenza stampa di
2 ore può succedere): riguarda la scelta dei Cinque Stelle a favore della Squadroni. La candidata del centrosinistra non è preoccupata, anzi pensa che “sia meglio”. Dalla narrazione dei fatti emerge che i Cinque Stelle sono stati convocati l’8 dicembre (che data evocativa!), con Paglialunga presente, per dare il placet alla candidatura (evidentemente promossa da altri) e si sono riservati di decidere.

L’errore politico macroscopico sta nel fatto che l’ex dirigente scolastica, con le liste che la
sostengono, non ha i numeri per vincere al primo turno e al ballottaggio avrà bisogno dei voti dei Cinque Stelle e allora dovrebbe – dato che è studiosa di storia – “recarsi a Canossa”. Va ricordato che i pentastellati nelle Comunali 2017 con proprio candidato sindaco, Mei, superarono il 12% e, per restare a dati più recenti, alle Regionali 2020 hanno sfiorato a Civitanova il 7%, voti pesanti! Sembra che contrarietà alla candidatura Paglialunga provenga dal “mondo della scuola”, lo stesso a cui appartiene un’importante esponente politica civitanovese. Mondo scolastico che non è propizio al centrosinistra. L’ultima volta che la coalizione vi è ricorsa è stata alle Comunali 2007, con Paglialunga cocapolista de L’Ulivo, non eletta consigliere.

Il centrodestra vinse al primo turno (sindaco Mobili) superando il 60%, con il centrosinistra staccato di 28 punti, una vera disfatta! Presenti alla conferenza stampa i rappresentanti della storica civica La Nuova Città, che ai primi incontri della coalizione aveva tentato di proporre un proprio candidato-sindaco. Si è parlato di contatti di questa lista (oltre il 7% alle Comunali 2017) con la Squadroni, mentre ora è ufficiale l’adesione alla candidatura Paglialunga. Sembra, però, che esponenti della civica, fondatori ed ex consiglieri comunali, siano a titolo personale nell’orbita della promotrice di SiAmo Civitanova.

La Paglialunga annuncia l’avvio dell’elaborazione del programma (andrà nel cestino quello
discusso per mesi dalla coalizione?) con una campagna di ascolto, a partire dal Porto, “territorio di pesca” dei Fratelli d’Italia, che esprimono l’assessore delegato (Caldaroni). Non sarà facile per una candidata che non ha alcuna esperienza amministrativa, la quale crede che a Civitanova governi il centrodestra per le “divisioni” del centrosinistra, non per la pochezza progettuale della coalizione.

Entusiasti alcuni degli interventi, in conferenza stampa, dei rappresentanti delle liste pro
Paglialunga. La neosegretaria Pd, silenzina di ferro, Iezzi afferma che la candidata-sindaco ha
capacità di “decidere e dimostrare”. Mentre l’esperienza insegna che le qualità amministrative e
politiche vanno dimostrate sul campo. L’avvio, per una figura temuta “divisiva”, non è dei più incoraggianti: il centrosinistra perde a Civitanova uno dei possibili alleati alle Politiche 2023.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana