Colpi da professionisti in tre tabaccherie: arrestati due uomini

Sequestrati oltre 13.000 euro in contanti e numerosi gratta e vinci per un valore di oltre 12.000 euro

Nei giorni scorsi il personale della Polizia di Stato di Ancona ha dato esecuzione all’Ordinanza disposta dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Ancona, con la quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere a carico di due uomini di 41 e 45 anni, rispettivamente di origini polacche e romene, ritenuti responsabili a vario titolo di almeno tre furti commessi lo scorso giugno ai danni di altrettante tabaccherie di Ancona, Rimini e Porto San Giorgio.

L’attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, ha preso spunto da una serie di furti aggravati dallo scasso commessi ai danni di ricevitorie/tabaccherie, tra i quali quello commesso ad Ancona il 1 giugno. In quell’occasione i ladri erano riusciti ad entrare praticando dei fori sui muri dei locali adiacenti o, in un caso, sottostanti. Dopodichè asportavano denaro in contanti e Gratta e Vinci che, successivamente venivano utilizzati altrove per riscuoterne le eventuali vincite.

L’indagine aveva permesso l’11 giugno di arrestare in flagranza uno degli autori del furto commesso ai danni di una tabaccheria di Porto San Giorgio: i poliziotti sono a recuperare e sequestrare oltre 13.000 euro in contanti e numerosi gratta e vinci per un valore di oltre 12.000 euro, successivamente restituiti al legittimo proprietario.

L’attività investigativa, nel suo complesso, ha permesso di identificare e denunciare alla competente Autorità Giudiziaria i due indagati, responsabili di almeno tre furti con scasso, precisamente quello tentato il 1 giugno in una tabaccheria di Ancona, quello consumato a Rimini il 7 giugno e quello nella tabaccheria di Porto San Giorgio.

I poliziotti hanno rintracciato l’indagato di origini romene nella propria abitazione nell’hinterland anconetano e, dopo le formalità di rito, lo hanno condotto presso la Casa Circondariale di Montacuto dove, nella circostanza, hanno notificato la medesima Ordinanza del GIP di Ancona anche al complice di origine polacche, già detenuto presso la stessa struttura dal 11 giugno, giorno del suo arresto in flagranza per il furto ai danni della tabaccheria di Porto San Giorgio“.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS