Colavitto meno estremista è il segreto dell’Ancona: l’analisi tattica

SERIE C – Sistemata la fase difensiva con moduli malleabili: il tecnico maturato, ora derby con la Vis Pesaro

Una svolta resa possibile dalla ritrovata solidità difensiva. La saracinesca tenuta abbassata da 465 minuti dal portiere Filippo Perucchini rappresenta la fotografia dell’inversione di tendenza dell’Ancona che deteneva fino a dicembre una delle difese più perforate tra le prime dieci della classe.

Dalla sconfitta di Rimini per 2-1, datata 10 dicembre, più di qualcosa è cambiato negli equilibri arretrati dei dorici che hanno alzato un muro davanti al proprio portiere. Dopo il 4-0 sulla Recanatese, sono arrivati lo 0-0 in casa del Siena, il 3-0 sul Pontedera e gli exploit per 1-0 nelle tane di Fiorenzuola e Gubbio.

In totale fanno cinque partite senza subire reti per l’Ancona che ha mantenuto il pregio di segnare con continuità, tanto da possedere con 36 centri il secondo attacco più prolifico del girone B alle spalle della capolista Reggiana con 37. La compattezza della retroguardia trova una spiegazione precisa nelle potenzialità del reparto e nell’evoluzione di Gianluca Colavitto, meno estremista rispetto al passato e più incline a variare l’assetto della sua squadra in base alle caratteristiche degli avversari.

Il dogma del 4-3-3 è stato così variato nel 3-4-3 in occasione delle trasferte contro avversari d’alta quota come Cesena e Gubbio e il verdetto del campo ha sempre premiato il tecnico biancorosso, uscito vittorioso da entrambi i confronti. “Dispongo di ragazzi che possono fare qualsiasi modulo – ha dichiarato Colavitto – Dal punto di vista tecnico funzionale bisogna crescere, ma dall’aspetto fisico tecnico può giocare in qualsiasi modo. Cerco di sfruttare al massimo le risorse che mi ha messo a disposizione la società”.

Adesso arriva il compito più difficile per l’Ancona, quello di confermarsi ad alti livelli, a partire dal derby di sabato (ore 17.30, al Del Conero) contro la Vis Pesaro, cui seguirà la sfida di martedì a Montevarchi e la partitissima casalinga con la Reggiana.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS