Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Cognigni ruba la scena a tutti, finalmente Gemello decisivo

/
img
La Fermana sbanca il Mancini di Fano

PAGELLE FERMANA – Comotto ci mette carisma ed esperienza, Scrosta la grinta: D’Angelo illumina con un lampo dei suoi

di Lorenzo Attorresi

Gemello 7: dopo la panchina salutare si sta ritrovando. Prestazione convincente, ora sì che c’è il Gemello giusto.

De Pascalis 6.5: doveva essere il terzino titolare della Fermana, l’infortunio in Tim Cup ha ritardato il suo esordio ma da marcatore della difesa a tre si comporta come un difensore consumato.

Comotto 6: un pelettino meno il modo ingenuo in cui concede l’ultima opportunità a tempo scaduto atterrando un avversario al limite dell’area. Cuore di capitano, accende la miccia ad ogni capannello. Ci si salva anche così.

Scrosta 6.5: nello stadio dove esordì 9 anni fa si rivede lo Scrosta attento e grintoso. Leone.

Iotti 5.5: stavolta meno decisivo dei suoi compagni.

Urbinati 6.5: pronti via e subito un’imbucata per Rolfini che avrebbe meritato miglior sorte. Diligente tatticamente anche quando nel secondo tempo cala.

Mane 5.5: gambe e braccia lunghe che non sempre si muovono ordinatamente. Meglio con la Reggiana.

D’Angelo 6.5: gli basta un lampo per cambiare la pagella. Gli basta un lampo per poter promuovere anche la scelta (rischiosa) di Antonioli.

Persia (31’st) 5.5: entra con personalità perché va a battere (male) subito una punizione. Poi prende il solito consueto giallo tra l’altro in modo ingenuo.

Lancini 6: che stia bene lo dimostra il fatto che cresce alla distanza. Dopo un tacco e una sovrapposizione azzeccata si scuote mentalmente.

Cognigni 7: man of the match. Non ha la giusta cattiveria sul traversone di Rolfini, quella che invece mostra nel secondo tempo per regalare ai suoi la vittoria.

Maistrello (31’st) 5: entra e va fuori giri a causa dei ritmi altissimi del finale.

Rolfini 6.5: ex titolare a sorpresa, stavolta sfrutta la chance che in precedenza non aveva colto. Bene bene come impatto. Uomo assist.

Molinari (40’st) sv

All. Antonioli 7: il 3-5-2 gli dà ragione a Fano come era stato con la Reggiana. D’Angelo e Rolfini uomini chiave nell’episodio decisivo. De Pascalis titolare senza paura.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!