Code interminabili alle Poste, il malessere arriva in Comune

Sotto esame anche le chiusure di alcuni uffici

Durante il Consiglio comunale la Capogruppo della Lega, Antonella Andreoli, stante il perdurare delle gravi problematiche relative a code e chiusure degli uffici postali nel Comune di Ancona, ha chiesto di conoscere se e quante volte nel corso dell’ultimo anno la Sindaca si è interessata delle questioni e con quali risultati. La Mancinelli ha candidamente ammesso di non essersi mai occupata delle chiusure degli uffici postali cittadini, che, con eccezione di quelli principali, risultano ancora aperti ad orario ridotto e/o chiusi a giorni alterni.

Né sembra essersi mai interessata delle lunghe ed estenuanti code a cui sono a tutt’oggi costretti i cittadini anconetani, file che, nel caso delle Poste centrali, la Sindaca può tranquillamente vedere dalla finestra del suo ufficio. La Mancinelli ha addirittura definito “una sciocchezza” l’invito della Consigliera Andreoli a contattare le Poste dichiarando di non poter intervenire “a casa d’altri”. Peccato, ha ricordato la Andreoli, che in quasi tutte le altre città d’Italia, compresi alcuni Comuni limitrofi quali Falconara e Macerata, i Sindaci si sono preoccupati ed occupati in prima persona dei propri cittadini chiedendo a gran voce, ed ottenendo, le riaperture degli uffici postali ed il ritorno alla normalità. Peccato inoltre, ha aggiunto la Consigliera, che lo stesso TAR Campania, con una recentissima sentenza, la numero 212/2021, ha stabilito la necessità di una preventiva interlocuzione delle Poste con il Sindaco ai fini della rideterminazione degli orari degli uffici postali. Si tratta di un servizio di pubblica utilità su cui il Sindaco avrebbe potuto e dovuto intervenire. Anche da questa vicenda emerge il menefreghismo dell’Amministrazione anconetana che non sembra minimamente curarsi dei disagi a cui vengono sottoposti gli utenti degli uffici postali della città, oltre alla solita incapacità di dare risposte concrete ai problemi dei cittadini.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana