Cocaina nascosta nell’aspirapolvere e venduta con un messaggio su Whatsapp

Nei guai due coppie di Misano con figli minorenni

Vendevano cocaina e hashish tramite Whatsapp. Si erano creati un giro di droga tra Cattolica, Misano e Pesaro con clienti abituali di età compresa tra i 20 e i 40 anni. Si davano appuntamento con un messaggio in cui veniva definito il luogo del ritrovo a qualunque ora del giorno.

I carabinieri di Cattolica hanno però scoperto tutta l’organizzazione e arrestato due coppie, entrambe residenti a Misano e con figli minorenni. Nessuno dei quattro aveva ufficialmente un’occupazione stabile. S.C. 33 anni, campano, è stato l’unico a finire in carcere. Ai domiciliari sua moglie, 32 anni, unica incensurata del gruppo, e S. B, 50 anni, potentino, e la rispettiva coniuge, 40enne di Riccione. Inoltre, ai quattro è stato imposto il divieto di parlare tra loro.

Durante le perquisizioni domiciliari, i militari hanno trovato ulteriore stupefacente nascosto dentro l’aspirapolvere. La cocaina, secondo quanto ricostruito, veniva venduta a 50-60 euro al grammo, per un giro d’affari da migliaia di euro a settimana. Le indagini sono ancora in corso.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS