“Cluentina un orgoglio, per me è come allenare l’Atalanta in Serie A”

PROMOZIONE – Mister Michettoni: “Dobbiamo essere una squadra affamata”

di Angelica Mancini

Abbiamo raccolto le dichiarazioni di Mister Marco Michettoni, nuovo allenatore della Cluentina, in vista del prossimo campionato. “Con molto orgoglio e nessun pianto greco, posso dire che abbiamo l’entusiasmo e appunto l’orgoglio di poter combattere, seppur con un budget probabilmente tra i più ridotti, con tutte le altre squadre per poter mantenere la categoria. Questo è l’obiettivo chiaro che la società mi ha indicato fin dal primo giorno e dobbiamo farlo attraverso la crescita dei ragazzi del settore giovanile insieme ad alcuni esperti che stiamo valutando e che stanno arrivando per fare un po’ da chioccia ai più giovani. Questo è un po’ il nostro mix per poter restare in Promozione. Poi sta a noi ottenere di più attraverso il lavoro e l’impegno. Dobbiamo essere una squadra affamata, che farà dell’entusiasmo e della fame di risultato e di crescita individuale di ognuno di noi, io per primo, il proprio pane quotidiano. Saremo felicissimi di poter essere ancora più concorrenziali e ottenere risultati ancora più entusiasmanti rispetto all’obiettivo minimo, quello del mantenimento della categoria. Obiettivo che chiamiamo minimo, ma che sappiamo anche non essere così scontato da ottenere.”
 
Come si è trovato con la nuova società?
“La Cluentina è una realtà stimata da tutti, una società molto seria. Quando sono stato chiamato ad allenarla ho detto subito che per me era come andare ad allenare l’Atalanta in Serie A. È una società che lavora con i giovani in maniera fantastica, l’impegno messo in questi anni dal mister che mi ha preceduto, Pietro Canesin, è stato lodevole. Ovviamente, non avrebbe potuto farlo da solo se alle sue spalle non ci fosse stata una società così competente e a disposizione dell’allenatore. Anche adesso la società mi sta mettendo nelle migliori condizioni, ci stiamo conoscendo per fare del nostro meglio”.
 
Ci sono già dei nomi tra riconferme e nuovi acquisti?
“Innanzitutto, le riconferme sono partite da Marco Rocchi, il nostro portiere, che lo scorso anno ha deciso di scendere dall’Eccellenza, dove giocava con il Montefano, per difendere i pali della Cluentina e ha dimostrato di essere tra i più forti numeri 1 dell’intera categoria. La società ha pensato di riconfermarlo immediatamente. Su di lui farò molto affidamento, non solo per i risultati tecnici in campo, ma anche nella gestione dello spogliatoio e per la crescita dei ragazzi. Poi è stato riconfermato Tommaso Trobbiani, un altro giocatore esperto di indubbia validità, che sarà una delle chiocce per i più giovani. Insieme a lui, un altro giocatore fondamentale per lo spogliatoio e per la squadra che è stato riconfermato è Marco Menghini e poi Andrea Mancini, anche lui parte della vecchia guardia della Cluentina, che lo scorso anno ha segnato 12 goal ed è un punto di riferimento per i propri compagni anche dal punto di vista caratteriale. Oltre a questi 4 giocatori, abbiamo riconfermato Pagliarini e alcuni dei più giovani e mi riferisco a Mongiello, Montecchiari, Giaconi. Altri siamo in procinto di riconfermarli. Per quanto riguarda i nuovi acquisti, fino a questo momento abbiamo acquistato Michele Fermanelli, che sarà il vice portiere di Rocchi”.
 
Quando inizierete la preparazione estiva?
“Questo venerdì mi devo incontrare con il preparatore atletico, il prof Romano Mengoni, che ritengo essere uno dei più famosi nella categoria, anche lui riconfermato. Ci incontreremo per buttar giù il piano degli allenamenti. Ma molto probabilmente la preparazione inizierà verso la fine di luglio”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS