Cluentina, tutto pronto per il via

PRIMA CATEGORIA – Presentata la squadra al via del prossimo campionato. Il presidente Marcolini: “Non ci poniamo limiti”

Ieri sera si è svolta la presentazione ufficiale della Cluentina 2018/2019. Ospite come ogni anno del Bar la Chimera di Piediripa, la dirigenza biancorossa si è espressa sul prossimo campionato e sul futuro della società. Tante infatti le novità che accompagnano la decima stagione consecutiva in Prima Categoria per la Cluentina. L’introduzione spetta al Presidente Massimiliano Marcolini che si concentra proprio sul futuro della Cluentina. Quest’anno la società ha deciso di puntare sui giovani, a partire dal nuovo allenatore Pietro Canesin, aggiungendo dei ragazzi di prospettiva alla solida ossatura che anche quest’anno difenderà i colori biancorossi. Il “progetto giovani” segue la nascita dell’Accademia Calcio e il Presidente non nasconde che in futuro si augura una rosa della Cluentina composta in larga parte con prodotti del vivaio. Una linea che non solo potrà aiutare il comparto finanziario, ma soprattutto darà modo alla società di crescere valorizzando i propri giocatori. Per quanto riguarda la stagione che sta per iniziare, il Presidente è chiaro: “l’obiettivo è non porsi obiettivi ma nemmeno limiti“. Questo è il primo anno di un nuovo corso, un progetto ambizioso studiato per dare i suoi frutti nel medio-lungo periodo. Intanto il primo step sarà quello di creare un gruppo solido, che da sempre è uno dei punti di forza della Cluentina, amalgamando i nuovi arrivi con i “senatori” biancorossi. Il Presidente conclude presentando i due nuovi dirigenti che da quest’anno affiancheranno la prima squadra, Tonino Giorgi e Stefano Foresi, e il nuovo Direttore Sportivo Gianluca Tomassini. Lascia quindi la parola ad Efrem Ramaccioni. Il Vice-Presidente elenca la rosa e lo Staff, con i nuovi arrivi di Pietro Canesin, Alessandro Canesin come Vice-Allenatore e Preparatore Atletico, più le conferme del massaggiatore Massimo Verdicchio e il preparatore dei portieri Gabriele Cicioni.
Il Vice-Presidente racconta l’arrivo condiviso di Pietro Canesin, sintetizzando così “noi abbiamo scelto lui, lui ha scelto noi”. Una comunità di intenti che è proseguita anche sul mercato, dove insieme al Direttore Sportivo è stata allestita una rosa giovane e promettente che potrà dare continuità ad una Cluentina che è ormai una stabile realtà della Prima Categoria. Il mercato è ancora aperto, conferma Efrem Ramaccioni, e la Società terrà gli occhi aperti per eventuali occasioni di rinforzare ulteriormente la squadra. Tocca al Mister Canesin, che fa eco alle parole del Vice-Presidente. Descrive il suo ritorno alla Cluentina come “un ritorno in famiglia”, un desiderio maturato nel tempo dopo i cinque anni passati in biancorosso da calciatore. Ringrazia quindi il Presidente per l’opportunità e conferma che la Cluentina che si sta formando è una squadra ambiziosa, che vuole giocare a calcio. Il Mister vuole formare un gruppo con una precisa identità che non dovrà mai perdersi, nemmeno nei momenti difficili, e che rispecchi quella della Società: ambizione, impegno, volontà di migliorarsi sempre. Una linea di intenti confermata successivamente dal Direttore Sportivo Gianluca Tomassini, che sposa la strategia societaria di un progetto a lungo termine, senza proclami ne annunci ma lavorando in sordina per fare sempre meglio ogni anno. La parola passa quindi a due veterani del mondo del calcio, Lamberto Baioni, Team Manager e figura di riferimento per la squadra, e Tonino Giorgi che mettono al servizio della Cluentina il loro enorme bagalio di esperienza. Notano grande entusiasmo attorno a questa nuova Cluentina e ai progetti che stanno sviluppandosi e si dicono ansiosi di mettersi a lavoro.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS