Cluentina pronta per Collevario: “Grazie Amministrazione e Maceratese”

Massimiliano Marcolini, presidente Cluentina

L’impianto è ok, la soddisfazione del presidente Marcolini

Con il calcio fermo a causa del blocco Covid (si dovrebbe ripartire il 23 con le sfide di campionato ma il condizionale è d’obbligo) è tempo di bilanci per la Cluentina tra l’impianto dove proseguire la stagione e altri temi interessanti: “In data odierna i tecnici del Comune di Macerata hanno iniziato i lavori di completamento delle recinzioni presso il Campo di Collevario. Con tali opere la prima squadra potrà disputare le gare interne presso il Campo di Collevario, a partire dalla data di ripresa del Campionato di Promozione Girone B – dice il presidente Massimiliano Marcolini – Di questo, anche a nome di tutta la società ASD Cluentina Calcio, ringrazio l’Amministrazione comunale con in primis il Sindaco Sandro Parcaroli, l’assessore ai lavori pubblici Avv. Andrea Marchiori, il Dirigente Ing. Tristiano Luchetti, l’Ing. Giorgio Gregori, l’assessore allo Sport e Cultura Avv. Riccardo Sacchi, per aver lavorato in modo tale da avere un ulteriore campo sportivo adeguato alla categoria e che permetterà sia alla ASD Cluentina Calcio che ad altre realtà sportive di avere un ulteriore soluzione logistica per gare di categoria Promozione ed Eccellenza. Colgo l’occasione per ringraziare l’Amministrazione tutta e la SS Maceratese per averci concesso di giocare le gare interne all’Helvia Recina nel tempo in cui si sono effettuati i lavori di adeguamento al campo di Collevario, situazione non banale in quanto fino a settembre 2021 sembrava fosse quasi un tabù poter disputare le gare interne presso lo stadio principale della città”.

Nelle ultime ore erano circolate comunicazioni diverse dal contenuto di questa intervista: “Non ho assolutamente rilasciato dichiarazioni che mi vedono annunciare di rimanere all’Helvia Recina e prendermela con il Comune per il lavoro non ultimato. Mi dispiace aver letto quelle frasi che ci hanno fatto molto male perché, ripeto, non sono state pronunciate dalla mia bocca”.

Lo stadio di Collevario

Il numero uno parla poi anche di altri argomenti: “Questo gruppo di lavoro societario con passione e competenza ha portato il proprio settore giovanile da 0 a 160 iscritti in poco più di 3 anni, peraltro funestati dalla pandemia. Nel 2021 la società ASD Cluentina Calcio ha compiuto 50 anni di attività consecutivi, sempre con la stessa matricola sportiva e la stessa partita iva. Stiamo facendo ottimi risultati da anni anche con il Trofeo Marche, addirittura ospiti di Sky Sport nella rubrica “Giovane Italia”. Siamo davvero felici di quello che stiamo riuscendo a fare, adesso la speranza è quella di superare questo brutto momento e tornare a divertirci in mezzo al campo dai più piccoli ai più grandi”.

CLICCA QUI PER L’INTERVENTO INTEGRALE

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia