Cluentina, Canesin si gode l’impresa: “Grande prova di squadra e quel salvataggio di Foglia…”

Pietro Canesin, allenatore Cluentina

PROMOZIONE – Il tecnico biancorosso analizza il prezioso successo in chiave salvezza nella tana della Futura

“Sono quelle partite che sei destinato a vincere. Siamo stati bravi a sbloccarla dal dischetto, ma ancor più a resistere a una Futura che ha provato in tutti i modi a segnare. Sul piano della prestazione erano altre le partite che avremmo meritato di vincere, ma quella di ieri è ugualmente meritata perché sul piano dell’atteggiamento i ragazzi sono stati impeccabili spingendosi oltre i propri limiti consapevoli che quei tre punti erano importantissimi per la salvezza”. Commenta così un entusiasta Pietro Canesin il successo della sua Cluentina sul difficilissimo campo della Futura 96. Vittoria arrivata grazie al sigillo dagli undici metri di Cammertoni.

Tra le difficoltà però non c’era solo un avversario che arrivava all’appuntamento come secondo miglior attacco del campionato, ma anche il primo vero caldo primaverile. “Al momento del rigore, quasi tutti sono venuti vicino alla panchina ad idratarsi chiedendomi quanto mancasse. C’era ancora un’ora davanti. Quasi che ero preoccupato. Loro sono una vera e propria macchina da gol, solo contro di noi né all’andata e né al ritorno sono mai riusciti a segnarci. Hanno lanciato tantissimi palloni in area, ma i centrali difensivi sono stati sul pezzo. Quando ho capito che l’avremmo vinta? Quando Foglia, come Aldo Baglio nel film Tre Uomini e una Gamba, è spuntato all’improvviso e ha salvato un tiro sulla linea. Lì ho realizzato che non ci avrebbero più segnato”.

I tre punti hanno permesso alla Cluentina di volare a 35 punti e allungare decisamente sulla zona play out. Dopo l’impresa il calendario sulla carta appare agevole. Il prossimo appuntamento sarà in casa contro il Centobuchi, fanalino di coda. “Nulla è semplice in questo campionato. Ora ci godiamo questa domenica e il 25 aprile col sorriso in volto, poi torneremo al lavoro e la priorità sarà recuperare quanti più giocatori possibili. Con una classifica così corta in questo rush finale servirà l’aiuto di tutti pur di raggiungere la salvezza diretta”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana