“Cluentina, avanti così e Collevario dovrà essere nostro punto di forza”

PROMOZIONE – Squarcia grida a gran voce continuità: “Con la Palmense l’anno scorso è arrivata la prima vittoria, che sia di buon auspicio”

E’ solo un lontano ricordo l’inizio catastrofico dello scorso anno, un punto nelle prime sei gare ed è stato necessario attendere la settima giornata per vedere festeggiare la Cluentina, uno a zero, sul campo della Palmense. Ma già da questo inizio stagione le cose sembrano essere totalmente cambiate. Subito successo all’esordio, contro il Monticelli. “Inizio migliore non poteva esserci – dice Alessio Squarcia, baluardo difensivo del club biancorosso – Da quando siamo tornati a giocare a Collevario abbiamo perso una sola partita, quest’anno abbiamo iniziato subito con una vittoria. Il nostro stadio dovrà essere un punto di forza e già quest’anno si è visto”.

E ora toh, guarda chi si rivede. La Palmense, sabato prossimo. “La scorsa stagione contro di loro arrivò la prima vittoria stagionale. Chissà che non sia di buon auspicio. Andare a giocare lì da loro è sempre molto difficile, hanno cambiato allenatore e poi si sono rinforzati quest’anno. Rimane sempre un campo molto difficile, piccolo e con un manto erboso non dei migliori dove i miei compagni più tecnici – io mi tiro fuori da questo discorso – potrebbero fare un po’ più di fatica. Ma questo non ci deve spaventare”.

E’ una Cluentina che ha approcciato questo campionato di Promozione con molta più consapevolezza rispetto a quanto poteva essere un anno fa quando era al ballo delle debuttanti. Una consapevolezza che Squarcia e compagni hanno acquisito nella seconda parte di stagione dove con una gran rimonta sono riusciti a ottenere una grande salvezza. “L’ossatura del gruppo è quella, solo un paio di volti sono cambiati. Siamo un gruppo favoloso ma la base di partenza è solida. C’è ancora da migliorare tanto, contro il Monticelli abbiamo commesso degli errori che avremmo potuto pagare a caro prezzo o anche gestire al meglio alcuni momenti della gara tipo che potevamo chiuderla nei primi venti minuti. O anche a volte la mancanza della giusta aggressività. Ecco, soprattutto quest’ultimo aspetto è fondamentale in un campionato del genere e sabato contro la Palmense ci servirà e come”.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS