Claudio Cicchi: “San Benedetto merita di più, ho fiducia in Pagliari e Manoni”

Claudio Cicchi

Il ds fa il punto sul campionato di Serie D

Il Campionato di Serie D Girone F è giunto alla quinta giornata. In testa alla classifica con 12 punti troviamo due laziali, il Trastevere e il Fiuggi. Seguono cinque squadre a 10 punti. Questa settimana il nostro esperto di calcio dilettantistico Claudio Cicchi ha assistito all’incontro tra Nereto e Sambenedettese.

Un pareggio che ha deluso entrambe le squadre?
Certamente Donati non può gioire per aver strappato a Nereto in piena Zona Cesarini il pareggio. Ci si aspettava ben altra Sambenedettese dopo la sconfitta interna con il Porto d’Ascoli. I tifosi della Sambenedettese, come sempre encomiabili per il loro attaccamento ai colori rossoblù, sono rimasti soprattutto delusi dal gioco che la squadra ha espresso in campo. Il primo punto in questo campionato muove la classifica ma non risolve i problemi della squadra. Il solo Lulli si è dimostrato all’altezza della situazione combattendo per tutta la gara con estrema generosità mentre Ferretti, che nelle precedenti partite era stato sempre il migliore in campo, è stato uno dei pochi a creare problemi alla difesa avversaria. E’ certo che la città di San Benedetto e soprattutto i tifosi della Sambenedettese meritano ben altre soddisfazioni. Siamo convinti che con il rientro di Angiulli e qualche giocatore di spicco la musica potrà cambiare ma il distacco dalle altre squadre resta enorme.

Invece come ha visto il Nereto?
La cura Bitetto sembra che abbia fatto effetto anche se il tecnico pugliese non ha fatto altro che confermare la squadra che metteva in campo Senigagliesi. Ha mantenuto, infatti, il 4-3-3 mettendo solo il giovane promettente Faye (ex Atalanta) al posto di Offidani. Con Salvatori in difesa, De Falco a centrocampo e Ciganda in attaccao il Nereto sta migliorando di partita in partita. Il gol che ha portato in vantaggio i padroni di casa è stato messo a segno da Ristovskoi mentre il pareggio della Samb, come abbiamo già detto, lo ha realizzato su una punizione (generosa) al limite dell’area De Sena allo scadere.

Il Trastevere e il Fiuggi vanno a gonfie vele.
Il Trastevere ha battuto il Montegiorgio per 3 a 0 grazie alle reti di Crescenzo, Proia e Squerzanti. La squadra di Mazza si conferma una delle più forti di questo campionato. Pur con il neo acquisto Ruci il Montegiorgio non è riuscito ad arginare la pressione del Trastevere. Ai rossoblù di Mengo è stato annullato un gol di Spagna che come sempre si è battuto come un leone. Bravo come sempre Albanesi che ha classe da vendere. E’ la quarta sconfitta consecutiva per il Montegiorgio. La squadra è stata ben costruita da Cesetti ma manca un po’ di esperienza. Il Fiuggi con un rigore di Ficara supera il Tolentino. Ai cremisi è stata annullata una rete a Tortelli. Allo scadere Padovani ha avuto la palla dell’1 a 1 ma la sua conclusione non è stata fortunata. La squadra di Mosconi, che va comunque lodata, avrebbe meritato qualcosa di più.

Cinque squadre a due punti dalla vetta della classifica.
Il Castelnuovo Vomano non ha avuto problemi a battere l’Aurora Alto Casertano. Il 3 a 1 firmato da Pulsoni, Ripa e il solito d’Egidio sta persino stretto agli uomini di Di Fabio. Netta la superiorità di Lorenzo Emili e compagni contro l’ultima in classifica. Il big-match tra Porto d’Ascoli e Notaresco si è concluso sull’1 a 1. Allo splendido gol su punizione del bomber Maio per il Notaresco (centesima rete in carriera per l’ex giocatore del Piacenza) ha risposto nei minuti finali della gara il solito Napolano su rigore. Un punto importante per il Porto d’Ascoli contro una delle pretendenti al titolo. I rivieraschi, pur senza D’Alessandro, Sensi e Shiba, hanno giocato alla pari contro gli uomini di Epifani, orfani di Loviso infortunato. Splendida la prestazione nelle file del Notaresco di Valenti, ex Matelica. Le due squadre hanno tutti i requisiti per disputare un campionato coi fiocchi. L’altro incontro-clou tra la Recanatese e il Pineto si è anch’esso concluso sull’1 a 1. Il Pineto è passato in vantaggio con Cardella a seguito di un calcio d’angolo del bravo ex Pezzotti. La squadra di Pomante, che ha avuto il torto di non chiudere la partita, si è vista raggiungere a 15’dalla fine da una stupenda punizione di Senigagliesi. A tempo scaduto la Recanatese poteva persino beffare il Pineto ma il tiro di Sopranzetti dal limite dell’area non trovava la porta. Ottima, comunque, la prova dei leopardiani che possono recitare un ruolo di primo piano in questo campionato al pari dello stesso Pineto, del Notaresco, Porto d’Ascoli e in particolar modo del Castelnuovo Vomano

Il Chieti non è andato oltre l’1a 1 a Vastogirardi. Si aspettava di più?
Il Chieti, che era passato con Fabrizi, è stato raggiunto nei minuti finali da un gol di Mingiano. I neroverdi di Lucarelli hanno dominato il gioco ma sulla loro strada i vari Rodia, Verna e Baldeh hanno trovato nel portiere locale Di Stasio un baluardo insormontabile. Il Chieti, comunque, meritava ampiamente la vittoria.

Clamoroso tonfo interno della Vastese con il Castelfidardo, il più grande expolit di giornata?
Il Castelfidardo, dopo la vittoria con il Castelnuovo Vomano, si è ripetuto sull’ostico campo della Vastese con un gol di Bracciatelli. Manoni sta facendo decisamente un buon lavoro con la sua squadra di giovani. Bella la prestazione dei filardensi che rappresentano sicuramente la nota lieta di questa avvio di stagione. Male la Vastese che era partita con ben altre ambizioni. Si è dimesso per dare una scossa alla squadra il ds D’Ottavio della Vastese. Tre punti in cinque partite rappresentano un bottino deludente per una squadra che era accreditata tra le favorite.

Malissimo invece il Fano che ha perso in casa con il Matese.
Un gol a freddo dopo 5’di Ricamato ha gelato il Fano. L’inizio di stagione si sta rivelando piu’ difficile che mai per i granata che si aspettavano ben altri risultati. L’assenza del bomber Broso non giustifica la partita degli uomini di Gioffrè, incapaci di ristabilire le sorti della gara. Si dice che il fantasista Vittorio Esposito non si trovi bene e che possa cambiare destinazione (Sambenedettese?). Sarebbe un duro colpo per il Fano che nella passata stagione faceva la Lega Pro.

Diamo uno sguardo al futuro. Nel prossimo turno la Recanatese ospiterà il Trastevere
Due grandi squadre a confronto. Ho fiducia in Giovanni Pagliari che a Recanati sta facendo molto bene. Il Trastevere è un’ottima squadra ma la Recanatese dovrebbe vincere.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi