Claudio Cicchi: “Della Vigor il miglior calcio d’Eccellenza, gran colpo Sangiustese”

La Vigor Senigallia in festa

Il punto sul campionato dopo l’undicesima giornata

L’undicesima giornata del Campionato di Eccellenza conferma in testa alla classifica la Vigor Senigallia. Parliamo dei temi di giornata con l’esperto Claudio Cicchi.

Quattro lunghezze sulla più immediata inseguitrice. La Vigor Senigallia sta spiccando il volo verso la Serie D
Innanzitutto c’è da premettere che la Vigor Senigallia, che guida con pieno merito la graduatoria, ha giocato una partita in più rispetto al Fossombrone, Marina, Azzurra Colli, Sangiustese ed Atletico Ascoli. Detto questo la squadra di Clementi è in testa alla classifica perché gioca il più bel calcio del campionato. Forte ed equilibrata in tutti i reparti, dopo 11 partite è ancora imbattuta. Nell’ultimo turno a Grottammare pur essendo passata in svantaggio (rete di Adami) ha avuto il grande merito nella ripresa di ribaltare il risultato con 3 splendide reti di Mancini, Pesaresi e Magi Galluzzi. Una prestazione autoritaria, degna di un’autentica capolista, contro un avversario che si è battuto con grande generosità. I biancocelesti, dopo un primo tempo a dir poco lodevole, sono calati nella seconda frazione di gioco dove sono emersi i valori tecnici della capolista. Ma al Grottammare non si può assolutamente rimproverare nulla. Non so se è una fuga o meno perché mancano ancora tante partite ma sicuramente la Vigor Senigallia ha tutte le carte in regola per allungare sulle avversarie. Ma saranno determinanti gli scontri diretti.

Il Fossombrone batte l’Atletico Ascoli e scavalca il Marina in seconda posizione.
Il big-match della giornata è stato vinto dal Fossombrone per 2 a 0 grazie alle reti di Rovinelli e Zingaretti. L’incontro si è sbloccato nella ripresa. Ma l’Atletico Ascoli non è stato a guardare, anzi ha avuto 2-3 occasioni limpide con Giovannini e Mariani. La squadra di Fucili, che ha confermato di avere una difesa di ferro (3 reti subite), ha dimostrato ancora una volta tutta la sua forza. L’Atletico Ascoli non è dispiaciuto ma ci si aspettava qualcosa di più dopo le ultime convincenti prestazioni. Una sconfitta, comunque, che non pregiudica il cammino degli uomini di Giandomenico verso l’ambita meta della promozione.

Bel poker di reti dell’Atletico Azzurra Colli nei confronti del Fabriano Cerreto.
Con una doppietta di Fazzini e i gol di Renzi e Iachini la squadra di Amadio ha superato senza problemi il Fabriano Cerreto. La squadra di Pazzaglia, in ogni modo, sino al 40′ del primo tempo si è battuta alla pari con Sosi e compagni trovando sulla sua strada un attento Marani. Il Fabriano Cerreto ha bisogno di qualche rinforzo, su questo non ci sono dubbi. L’Atletico Azzurra Colli con questo successo ha raggiunto la quarta posizione in classifica. Onore ad Amadio e ai suoi ragazzi che giocano sempre con il cuore in mano.

Dario Bolzan debutta alla grande con il suo Valdichienti a Jesi.
Un gol in Zona Cesarini di Del Brutto regala 3 punti d’oro al tecnico argentino che sembra abbia rigenerato la squadra maceratese. La sua grinta, la sua esperienza e la sua voglia di ritornare in panchina, dopo l’ultima brillante avventura a l’Aquila, lasciano ben sperare il futuro del Valdichienti che quest’anno era partito con ben altre ambizioni. Purtroppo, però per motivi di lavoro Bolzan dovrà fare a meno da adesso in poi del talentuoso attaccante Cuccù in predicato forse di passare al Trodica. La Jesina, per il gioco espresso, meritava qualcosa in più. Ma i leoncelli devono farsi il mea culpa per il rigore fallito da Perri che poteva cambiare il corso della gara.

Un grande Montefano vince con l’Atletico Gallo.
Gli ospiti erano passati in vantaggio con Belkaid ma la squadra di Menghini con una strepitosa ripresa hanno prima pareggiato con il bravissimo Keryota (un ragazzo da seguire) e poi ha dilagato nella ripresa con una doppietta di Dell’Aquila. Il Montefano sta giocando un ottimo calcio nelle ultime settimane. L’Atletico Gallo si è visto solo nella prima parte della contesa.

Secondo punto in questa stagione del Servigliano.
Nelle ultime due giornate di campionato il Servigliano ha ottenuto due pareggi dimostrando di aver ritrovato una certa compattezza. Non bastano però per raggiungere la sospirata salvezza. La squadra ora è più solida ma fatica a trovare la via della rete. In ogni modo mister Pavoni ha dato segnali importanti. L’Urbania si mantiene nei quartieri alti della classifica. Sartini sta facendo un buon lavoro.

Il Marina perde terreno.
Gran colpo della Sangiustese che con un gol di Monserrat ha vinto a Marina di Montemarciano. Non è un momento felice per il Marina di Mariani. Un punto solo nelle ultime 4 giornate. La Sangiustese, invece, sta volando. Gioca e diverte la squadra di Viti che finalmente può contare a tempo pieno su uomini di valore come Olivieri, Forò, Ferri, Iuvalè, Iori e il gioiellino Ercoli. I rossoblù sono ancora lontani dalla vetta ma di questo passo possono recitare un ruolo importante.

Nella zona bassa della classifica importante successo dell’Urbino per 2 a 1 sulla Biagio Nazzaro.
Prima vittoria casalinga della squadra di Ceccarini per merito di Cissé e Calvaresi. Il gol che ha accorciato le distanze è stato messo a segno da Ruzzier. Bellissima prestazione dell’Urbino che, trascinato da un eccezionale Giacomo Calvaresi, ha meritato ampiamente i tre punti.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia