Civitanovese, prima amichevole e ultime di mercato

Michele Paolucci

ECCELLENZA – I rossoblù scenderanno in campo contro l’Osimo Stazione

di Aldo Caporaletti

La Civitanovese comunica che sosterrà il primo test della preparazione con l’Osimo Stazione, squadra di Promozione, sabato 12 agosto, trascorse due settimane dall’inizio degli allenamenti. Mentre altre formazioni di Eccellenza (vedi il Tolentino) ad oggi hanno già giocato due amichevoli. Successivamente i rossoblù saranno impegnati nel “triangolare della Riviera”, mercoledì 23 agosto, con il Grottammare (società ospitante) e il San Benedetto Calcio (Serie D).

Nel frattempo, nella sede rossoblù, è partita la campagna abbonamenti, di cui in ritardo sono stati comunicati i prezzi dei settori: tribuna laterale 110 euro (ridotto 90), gradinata 80 euro (ridotto?). Gli abbonamenti, ripristinati dopo la salita in Eccellenza, come noto sono “un’arma a doppio taglio”. Se da un lato, infatti, consentono di incassare in anticipo, dall’altro danno la misura del grado di soddisfazione della tifoseria, rispetto alla squadra allestita per il nuovo campionato. Sul fronte mercato, si registra la conferma della punta Mandolesi (4 gol in Promozione), che da solo non risolve il problema dell’assenza di un forte centravanti che si alternarsi con capitan Paolucci. Con Mandolesi salgono a 14 i giocatori confermati della passata stagione (un record della presidenza Profili). Su Mandolesi, “enfant du pays”, pesa l’errore dal dischetto commesso nella finale di Coppa Marche contro la Vigor Castelfidardo, che è costato ai rossoblù il “triplete”. La Civitanovese, in piena fase di preparazione, deve ancora sistemare la difesa, reparto in cui dispone al momento di quattro giocatori su altrettanti da mettere in campo. Vale a dire i centrali Ballanti e Passalacqua (ex, arrivato dal Porto d’Ascoli) e gli esterni Cosignani e Foresi, questi ultimi under. L’urgenza immediata riguarda un centrale, ricambio dei due titolari e un esterno da schierare dell’inizio. Sui social la tifoseria, rilevando le lacune, invita la dirigenza a completare l’organico. Per l’assetto societario, i reiterati appelli di patron Profili a nuovi ingressi nel club non sono stati accolti e, eclissatosi l’imprenditore campano Polverino, l’unica novità è rappresentata dal main sponsor: l’industria chimica B-Chem, della famiglia Bernardi. Nella cena di presentazione della stagione, il presidente onorario Angelini ha chiesto un contributo all’Atac, azienda comunale. Prima, però, andrebbe chiarita la somma che Angelini versa per fregiarsi del titolo di “presidente d’onore”. Con la preparazione in pieno svolgimento – la maggior parte dei giocatori che ha trovato sistemazione – e fondi societari che non abbondano, la soluzione verso cui la dirigenza s’è indirizzata è il mercato estero. In particolare quello dei giocatori argentini, che nelle squadre di mister Nocera (vedi la precedente esperienza rossoblu) sono sempre presenti in modo cospicuo. Al momento ne sono in rosa tre (Becker, Garcia, Strupsceki) e s’è pensato di rimpinguarne il numero. A breve arriveranno da oltreoceano non solo le “due ciliegine” a cui è solito far riferimento il Ds Crocetti, ma un cestino: cinque giocatori, privi di esperienza nel calcio dilettantistico nostrano, che dovranno attendere, per essere impiegati, l’arrivo del transfer. Gli argentini serviranno a “tenere buona la piazza” ma non sappiamo se l’ingaggio aiuterà a colmare le lacune della rosa. Per come si sono messe le cose, è evidente che i rossoblu dovranno lottare parecchio per restare in Eccellenza.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS