Civitanovese col fiatone: Paolucci scuote la testa, Nocera diserta la sala stampa

PROMOZIONE – Ko con il Trodica, sensazioni non positive: ora altra pausa per respirare e ritrovarsi, incominciando a pensare al Corridonia

di Aldo Caporaletti

Produce buoni effetti la cura del nuovo tecnico Marco Lelli sul Trodica, al quarto risultato utile. Dopo il successo sulla seconda della classe, Aurora Treia, la vittoria sul campo della capolista Civitanovese, al secondo ko (entrambi interni). Buon per la squadra di Nocera che l’Aurora non sia riuscita a battere in casa il Corridonia e può conservare, seppur ridotto (5 punti), un discreto vantaggio. Le sensazioni, però, dopo il match del Polisportivo non sono positive per il prosieguo.

Il risultato non è mai stato in discussione, il Trodica ha segnato un gol per tempo: nel primo con Frinconi che, libero nell’area rossoblu, ha insaccato di testa un cross di Zandri; nel secondo con Cingolani che, soffiata la palla a centrocampo a Trombetta (si trovava da quelle parti), con un pallonetto ha beffato l’estremo Taborda, pescato lontano dalla porta. Lo stesso Cingolani aveva fallito poco prima un rigore per fallo di Trombetta (in “fase di bambola”) sul centravanti Prosperi.

Mister Lelli, privo del centrocampista Moriconi (sostituito da Cartechini), rispetto alle ultime uscite ha modificato la disposizione della squadra. Ha alzato a centrocampo gli esterni Frinconi e Zandri e gli effetti in fase di spinta si sono notati. Al loro posto, in difesa, sono stati impiegati l’under Ciccalè e Tartabini, mentre sono rimasti in panchina i fuoriquota Lombardelli e Ciccarelli. Tenuto in panchina anche l’esperto attaccante Pantone, rilevato dall’under Prosperi. La Civitanovese, priva degli squalificati Rapagnani (tre turni per rosso diretto nel finale del match con il Futura 96) e Mandolesi, ha presentato in attacco la coppia inedita Wali e Garcia Martin (in fase di recupero dopo un’assenza di oltre due mesi), con Becker trequartista a tempo pieno.

In panchina le punte titolari Guido Galli (entrato nella ripresa per Garcia) e Paolucci che, sebbene inserito tra le riserve, non è stato impiegato. Gli sportivi hanno notato il capitano scuotere la testa. I rossoblu sono apparsi in fase calante (come nel pari con il Futura 96), in un momento cruciale del campionato. Due le occasioni rilevanti: Ruggeri Jr, prima del vantaggio del Trodica e Trombetta, di testa, nel recupero. Oltre ai problemi in attacco, con i giocatori contati (Wali è stato sostituito dal centrocampista Mangiacapre), si registra un’involuzione in difesa. Trombetta, centrale 37enne arrivato in dicembre, dovrebbe mantenere la sua posizione, invece di girovagare in campo.

La Promozione osserva un turno di riposo per il Torneo delle Regioni. Pausa utile alla riflessione del tecnico Nocera, su come impostare il finale di torneo. Dopo il ko con il Trodica il tecnico rossoblu non si è presentato in sala stampa (è arrivato il giocatore Garcia), per illustrare la sua “visione del calcio”. Un gioco fatto di “pochi passaggi e rapide verticalizzazioni”, che pur prestando attenzione non s’è visto contro la squadra di Lelli, che ha controllato agevolmente la gara. Alla ripresa la Civitanovese dovrà, in trasferta, “dipanare la matassa” Corridonia, squadra ostica che con la gestione Cantatore è al quinto risultato utile consecutivo.

Una formazione a cui è molto difficile segnare, impegnata a tirarsi fuori dalla zona playout. Lo sa bene l’Aurora Treia (nel prossimo turno ospite della Cluentina) che non è riuscita sul proprio terreno ad averne la meglio. Il Corridonia ha dato seri grattacapi ai ragazzi di Passarini, confezionando quattro limpide azioni gol. A Treia è andato in scena un match di grande intensità, giocato ad una velocità doppia di quella del Polisportivo. Nella ripresa, all’Aurora è stato negato un rigore “grosso come una casa”. Il mediano Ciucci ha intercettato in area con un braccio un tiro di Panichelli. La dirigenza locale non ha promosso polemiche, a differenza di quanto fatto da una sua concorrente al vertice (e dagli “strilloni” della tribuna). Un diverso stile che spiega i tanti anni di successi del sodalizio treiese.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS