Civitanovese, campanello d’allarme dopo il ko di Cascinare

Mister Ciocci della Civitanovese

PROMOZIONE – La sconfitta in amichevole contro una compagine di categoria inferiore non è un buon segnale

di Aldo Caporaletti

Arriva il secondo stop per la Civitanovese nelle amichevoli pre-campionato; mentre nel primo era stata battuta da una squadra di Eccellenza, l’Azzurra Colli (2-1), il secondo viene da una formazione di Prima Categoria, l’Elpidiense-Cascinare, con il medesimo risultato. L’esito della gara è stato determinato da un primo tempo e di parte del secondo dominato dai fermani – destinati ad un campionato da primi posti – che hanno messo al sicuro il risultato con reti di Seghetti e Dionea. La Civitanovese ha accorciato nella ripresa con un rigore del solito Tittarelli – al sesto centro in 5 amichevoli – a cui va ascritto un penalty fallito, così come all’esterno d’attacco, Russo. Da segnalare che la seconda sconfitta della Civitanovese arriva con in campo praticamente tutti i titolari, se si
eccettua il terzino Mozzoni, in lento recupero (entrato nel secondo tempo), rimpiazzato dall’ucraino Pashko. Ancora assente dai convocati l’under Mora, che la società assicura non sia infortunato.

Giulio Spadoni, ds Civitanovese

Rendendosi conto che la squadra rossoblu necessita di maggiore spinta in avanti a supporto del centravanti Tittarelli, mister Ciocci, in uno sperimentale modulo 4-3-3, ha schierato sugli esterni Russo a destra e il rientrante Bangoura a sinistra, togliendo così una pedina al centrocampo, che rimane il reparto migliore disponendo di uomini di categoria superiore. Sabato 10 ottobre la Civitanovese dovrebbe esordire in casa (avversario ancora da definire), se i lavori di manutenzione del Polisportivo – di cui diremo più avanti – saranno terminati. L’auspicio è che i rossoblu si confrontino finalmente con una squadra di pari categoria (Promozione), cosa che sinora, particolare curioso, non è mai avvenuta. Vi dicevamo della manutenzione, in particolare delle tribune (che versavano in condizioni critiche) del Polisportivo di Civitanova, nel silenzio di informazione da parte del Comune. Abbiamo appreso dei lavori in corso dal Ds rossoblu, Spadoni. Ci si chiede se i fondi impiegati provengano dalle casse del Comune oppure da quelle Sangiustese, che ha disputato il passato
campionato di Serie D nell’impianto civitanovese. La società del concittadino presidente Tosoni si era impegnata – nell’accordo intervenuto con l’Amministrazione Comunale – a destinare la somma dovuta per l’utilizzo del Polisportivo, ammontante a 10 mila euro, in lavori di manutenzione della
struttura. Da segnalare che il Comune di Civitanova, in accordo con la Sangiustese – che vi avrebbe dovuto svolgere gli allenamenti – ha dotato di manto sintetico lo stadio di Civitanova Alta. In seguito la Sangiustese ha “levato le tende” e sta giocando il torneo di Eccellenza a Montegranaro.

error: Contenuto protetto !!