Civitanova, le esche trovate non erano avvelenate: ora si cerca l’autore dell’intimidazione

L’assessore Giuseppe Cognigni: “nessun pericolo per gli animali”

Dopo diverse segnalazioni di cittadini allarmati per la presenza in strada di polpettine ritenute probabili esche avvelenate per cani, il Comune di Civitanova Marche ha provveduto a far esaminare alcuni campioni ritrovati in questi giorni al fine di stabilirne la natura.

L’istituto zooprofilattico sperimentale, analizzando i campioni raccolti, ha stabilito che le due polpettine presentate sono composte da pezzi di dolciumi e semi, con probabile componente di canditi, l’altra di crocchette e carne, con noccioli molto duri. In entrambi gli esami, non è stata rilevata presenza di corpi sospetti o sostanze velenose.

“In base alle informazioni ad oggi in nostro possesso, possiamo escludere pericoli per gli amici pelosi – ha dichiarato l’assessore Giuseppe Cognigni nel riferire la notizia delle analisi. Consideriamo tale gesto una bravata commessa da persone incivili volta ad intimidire e spaventare, i proprietari di amici a 4 zampe. Chiunque dovesse trovarsi in possesso di ulteriori informazioni, non esiti a contattare gli Uffici per l’Ambiente o la Polizia Locale, quali autorità  competenti, per individuare l’autore o gli autori di tale gesto, comunque non giustificabile e non ignorabile”.

Intanto, riferisce sempre l’assessore alla cura urbana Cognigni, nel quartiere di San Marone sono iniziati i lavori di perimetrazione della nuova area di sgambamento cani, un servizio richiestissimo di cui si ravvisa urgente necessità in considerazione dell’aumento di tanti animali domestici.

L’Amministrazione comunale ha già approvato il progetto (con atto di G.C.n.524 del 27.12.2018) per la realizzazione di un’area di 1600 circa metri quadrati nel parco Cecchetti, dietro la scuola materna. Il campo sarà diviso in due parti, una per i cani di taglia grande e un’altra per quelli di taglia piccola e sarà dotato di gazebo, tavolini, panchine e sedie e colonnine dog toilet e per l’acqua. A Civitanova la prima area sgambamento è stata realizzata nel 2015 in via Nelson Mandela.

 

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS