Civitanova, anche Renzi tra i firmatari della petizione contro le chiusure domenicali dei negozi

Durante il weekend, il senatore del Pd ha partecipato al banchetto allestito dal gruppo +Europa Marche

C’è anche Matteo Renzi tra i firmatari della petizione di +Europa contro la proposta di legge del Governo Lega-Movimento 5 Stelle sulle chiusure domenicali dei negozi. Il senatore Pd ed ex premier ha dato la sua adesione sabato al banchetto allestito a Civitanova dal Gruppo +Europa Marche.

L’iniziativa fa parte della mobilitazione #LiberaSpesa che il Movimento fondato da Emma Bonino ha lanciato su scala nazionale. Durante il week end di mobilitazione, che nelle Marche ha coinvolto anche Ancona, hanno firmato la petizione, tra gli altri, l’ex rettore dell’Università di Camerino Flavio Corradini e l’ex sindaco di Ancona Fabio Sturani.

“È fondamentale – sottolinea Mattia Morbidoni, coordinatore del Gruppo +Europa Marche – dire no alla proposta del Governo sulle chiusure domenicali degli esercizi commerciali. Oltre al fatto che è doveroso lasciare libertà d’impresa e di iniziativa a commercianti ed imprenditori, bisogna considerare che si perderebbero ben 40mila posti di lavoro. Una cifra enorme. Durante la raccolta firme un ragazzo ci ha confessato che non si sarebbe potuto permettere di pagare l’Università (e quindi non si sarebbe laureato) se non avesse avuto la possibilità di lavorare la domenica in un esercizio commerciale. Ecco, è necessario tener conto di tutto questo quando si decide di affrontare temi complessi e che riguardano profondamente la vita delle persone e il loro sviluppo professionale”.

Per informazioni: gruppo.piueuropa@gmail.com; pagina facebook Più Europa Centro Marche.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia