Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Civianova, scovato e arrestato il rapinatore seriale armato di siringa

img

L’uomo, originario di Fermo, è responsabile delle rapine ai danni della Farmacia Foresi e del negozio Benetton di Corso Umberto I

Questa notte, al termine di una complessa e articolata attività d’indagine, gli uomini del commissariato di pubblica sicurezza di Civitanova Marche hanno arrestato l’uomo responsabile delle rapine ai danni della Farmacia Foresi e del negozio Benetton di Corso Umberto I.

L’attività investigativa, coordinata e diretta dal procuratore capo dott. Giovanni Giorgio e dal sostituto procuratore dott.ssa Buccini, è scattata immediatamente. L’analisi delle immagini delle telecamere disponibili ha permesso la ricostruzione dell’esatta dinamica delle rapine.

L’instancabile lavoro svolto dalla sezione anticrimine del commissariato, coordinato dal dirigente dott. Lorenzo Sabatucci, ha permesso, grazie anche all’ausilio degli operatori della polizia scientifica di Civitanova, di identificare l’autore dei reati. Si tratta Simone Alfonsi, 35 anni, nato a Fermo ma senza fissa dimora, con numerosi precedenti specifici e con una lunga storia di tossicodipendenza. A spingerlo a compiere i due furti sarebbe stata proprio la droga. Per acquistarne di più compiute le due rapine armato di una siringa a distanza di pochi giorni suscitando terrore nella città.

Gli uomini del commissariato, impegnati notte e giorno nella cattura dell’uomo, grazie anche all’estrapolazione dei dati di posizionamento del cellulare, a seguito di quattro giorni di appostamenti e pedinamenti hanno scovato il rapinatore nel comune dell’Aquila dove si era rifugiato sperando di sfuggire alla cattura.

Questa notte però la sua fuga è terminata: il 35enne è stato condotto nel carcere dell’Aquila, come disposto dall’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip dott. Manzoni.

Resta incessante il contrasto a Civitanova ai crimini predatori legati al consumo e all’acquisto di droga grazie al sempre maggiore controllo del territorio e al potenziamento delle strategie repressive.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!