Cis, il Sindaco di Norcia nel tavolo di coordinamento con Carfagna, Legnini e Regione

Alemanno: “Occasione importante per la ricostruzione socio economica dei nostri territori”

Il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, ha partecipato alla riunione per l’istituzione del “Tavolo di Coordinamento per il Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS)§” per le aree interessate dal Sisma 2016. L’incontro è stato organizzato dal Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Mara Carfagna. Presenti il Commissario Straordinario alla Ricostruzione Giovanni Legnini, i Presidenti della quattro Regioni, tra cui la Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, l’Amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri e il Responsabile dell’ Agenzia per la Coesione Territoriale Paolo Esposito.

“Ringrazio il Ministro Mara Carfagna per la tempestività con cui ci ha messo a disposizione questa importante opportunità per la ricostruzione dei nostri territori che ci permetterà di poter organizzare al meglio tutti gli strumenti di cui ora disponiamo” ha detto Alemanno nel suo intervento.

Il CIS è lo strumento per l’attuazione rafforzata degli interventi per le politiche di sviluppo e coesione che metterà a disposizione del cratere oltre 160 milioni di euro, oltre ai 50 milioni già finanziati lo scorso anno dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Secondo quanto previsto dal PNRR per le aree tematiche stabilite dai Piani di Sviluppo e Coesione e delle misure già finanziate negli stessi territori colpiti dal sisma, il CIS interverrà prioritariamente su: ambiente risorse naturali, cultura e turismo, trasporti e mobilità, riqualificazione urbana, infrastrutture sociali.

Il tavolo ha immediatamente definito il cronoprogramma che prevede entro il 1 luglio la condivisione della bozza di CIS e la proposta di delibera CIPE (Comitato Interministeriale per la programmazione economica).

“Il lavoro svolto in questi mesi di concerto con tutte le Istituzioni, Governo, Regione, Commissario Straordinario ha aperto la strada alla ricostruzione, e il Comune di Norcia ha spesso fatto da apripista per gli altri centri del cratere. Il dovere delle Istituzioni ed in particolare dei Sindaci – prosegue Alemanno – è quello di fare in modo di affiancare alla ricostruzione gli investimenti per lo sviluppo dell’economia dei nostri territori; una missione straordinariamente importante per il nostro Paese per far decollare il più grande cantiere d’Europa. Questo l’ impegno che portiamo avanti dal 24 agosto 2016. Per il prossimo 27 e 28 maggio – annuncia il Primo Cittadino – stiamo organizzando due giornate in cui parleremo di pianificazione e progettazione strategica per la nostra città: tutti potranno rendersi conto di quali strumenti stiamo adoperando e qual’ è il livello, la quantità e la qualità dei progetti in itinere. Le nostre comunità – continua – sentono forte la necessità di veder concretizzate le certezze, per chi ha scelto di continuare a vivere qui e per chi sta pensando di tornare” conclude Alemanno.

 

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia