Cioffi grande delusione, Perucchini evita passivo maggiore

Cioffi (Foto U.S. Ancona)

Le pagelle dell’Ancona

Perucchini 7: tiene in partita l’Ancona a lungo con interventi prodigiosi su Carpani e Lipari, ripetendosi nel finale anche su Morrone. L’unico all’altezza della situazione.

Clemente 4: si lascia sorprendere dall’inserimento di Pelamatti sul gol del vantaggio giallorosso. Rimedia due gialli in meno di un tempo, di cui il secondo per fallo di mano contestato. Giornataccia.

Marenco 5,5: al rientro da titolare dopo la squalifica, prova a reggere l’urto contro Melchiorri e avversari che arrivano da tutte le parti. Cerca di cavarsela con impegno e abnegazione, ma non è sufficiente.

Mondonico 5: commette diverse sbavature nei disimpegni e soffre gli affondi della Recanatese che prova spesso l’imbucata. Difficile non sbandare in queste condizioni.

Agyemang 5: sostituisce Martina sull’out sinistro rivelandosi uno dei più propositivi nei primi minuti. Arriva però in ritardo nella chiusura su Raimo che calibra il traversone del vantaggio, poi disputa un secondo tempo in apnea.

Martina (dal 39’st) sv

Basso 5,5: recupera diversi palloni, ma non ha la qualità necessaria per illuminare la manovra. Si ricava anche una chance per il pareggio, senza capitalizzarla.

Gatto 5: va troppo piano e sulle seconde palle arriva sempre e puntualmente secondo. Si limita a giocare semplice, senza mai rischiare la giocata. Capitano poco coraggioso.

Paolucci (dal 39’st) sv

Prezioso 4,5: schierato da mezzala e non da regista come nelle ultime partita, rimedia subito un giallo e perde una miriade di palloni a causa di un passo assai pesante. La sua partita dura un tempo solo.

Barnabà (dal 1’st) 5: non riesce a spingere dovendo rimanere incollato alla difesa per non subire continue infilate e sbaglia la chiusura sul secondo gol leopardiano spalancando una prateria per Carpani.

Cioffi 4: inconcepibile l’espulsione per fallo di reazione, a inizio ripresa, con l’Ancona già in dieci. Attaccante ancora a quota 0 gol in campionato, si conferma una delle più grandi delusioni della stagione.

Giampaolo 5: viene scelto da Colavitto che puntava sulle sue motivazioni da ex per affiancare Spagnoli. Non si rende mai pericoloso e non rientra in campo nella seconda frazione.

Energe (dal 1’st) 5: spedito in campo a inizio ripresa per assistere Spagnoli, si ritrova subito a giocare isolato da prima punta dopo il rosso a Cioffi. Impossibile incidere non arrivandogli palloni.

Spagnoli 6: sua la prima occasione del match, neutralizzata da Meli. Prova a tenere da solo il reparto avanzato prima in dieci poi in nove, ma viene inspiegabilmente sostituito.

Vogiatzis (dal 17’st) 5: sostituisce Spagnoli nella vana missione di compattare il centrocampo, ma non lascia il segno nella gara. Non azzecca passaggi precisi nemmeno sui calci piazzati.

All. Colavitto 4: torna in panchina dopo due giornate di squalifica e l’Ancona risponde con una prestazione allucinante, priva di nerbo, voglia di lottare e mordente, rimanendo in nove. La sostituzione di Spagnoli, unico giocatore in grado di segnare in qualsiasi circostanza, lascia sconcertati. A fine gara subisce la pesante contestazione della tifoseria.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS