Cinghiali girano indisturbati in pieno centro, residenti preoccupati – VIDEO

ANCONA – Da giorni si moltiplicano le segnalazioni in via Rodi

Era in attesa del passaggio dell’autobus quando alle sue spalle ha sentito degli strani rumori provenire da un canneto che si trova in una sorta di terrapieno posto a circa 3 metri di altezza rispetto al piano della strada. Convinta che si trattasse di un gatto o in alternativa di un cane magari di media taglia si è avvicinata a questo muretto ma dietro al canneto c’era una famiglia di cinghiali.

Il fatto è avvenuto martedi sera attorno alle 20 in via Rodi nei pressi del civico 18, ad Ancona. Il canneto in questione è quello che si trova alle spalle della fermata della Conerobus, a pochi metri dalla rete che segna il confine con l’area della Marina Militare. Una zona verde dove già nei giorni scorsi, questa volta in pieno giorno, era stato avvistato un grosso esemplare di cinghiale intento a rovistare nel terreno alla ricerca di qualche tubero. A fare questo incontro ravvicinato in via Rodi una donna di circa 60 anni residente in zona che ha poi deciso di raggiungere il centro direttamente a piedi onde evitare altri incontri con i cinghiali.

Questi animali dall’inizio della settimana hanno trovato il modo di passare il loro tempo dalle parti di Borgo Rodi dove girano indisturbati come se nulla fosse. La riprova il fatto che sempre nella serata di martedì, questa volta attorno alla mezzanotte, sono stati visti passeggiare beatamente e per nulla intimoriti lungo la stessa via Rodi direzione largo Aristodemo Maniera. Un branco dove spiccano alcuni adulti ma anche dei cuccioli dal tipico mantello color cappuccino. Cinghiali che sempre nei giorni scorsi sono stati avvistati all’angolo tra largo Aristodemo Maniera e via Angelini.

Una cosa è certa, la presenza di questi animali che molto probabilmente sono gli stessi che fanno capolino in via Marini, sta creando un certo allarmismo tra i residenti della zona di Borgo Rodi anche per il fatto che da questi parti i parchi di certo non mancano dove famiglie con bambini al seguito sono praticamente di casa. A rendere la situazione quanto mai pericolosa anche il fatto che questo gruppo di cinghiali si sposta nella zona del Pincio con dei cuccioli al seguito sempre guardati a vista dalla madre. Animali che possono diventare pericolosi nel momento in cui si sentono attaccati, quando non hanno una via di fuga e si dimostrano particolarmente protettivi nei confronti della propria prole. Un problema quello dei cinghiali che risulta essere di competenza della Regione e della Provincia, non certo della Polizia Municipale ma la gestione di questi animali in ambiente urbano mette in risalto un vuoto normativo su come affrontare l’intera vicenda.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS